Cronaca

AstraZeneca al posto di Pfizer: sbagliano le dosi all’ASL di Imperia

Ancora confusione sui vaccini: l'Asl di Imperia, per errore, inietta a due giovani ragazze, AstraZeneca al posto di Pfizer

Al momento le ragazze vittime di questo errore, sono sotto osservazione, stanno bene, ma la rabbia è ancora tanta. AstraZeneca al posto di Pfizer, come è possibile? Non è il primo caso che raccontiamo oggi. Diverse sono le persone che in buona fede si sono recate a farsi il vaccino, e poi sono diventate vittime di tragici errori, che non dovrebbero accadere. Come ben conosciamo, anche per la ragazza toscana, quella che ha ricevuto sei dosi di vaccino Pfizer, ha rischiato la vita, per via di un errore. Pertanto, la paura cresce, e questi errori fanno perdere fiducia ai tanti italiani che devono presentarsi ai richiami nei centri vaccinali.

Situazioni del genere non dovrebbero mai accadere AstraZeneca al posto di Pfizer: ennesimo errore commesso dalla Asl

Le due ragazze dovevano ricevere il vaccino Pfizer, poiché la loro fascia di età rientrava in quella categoria, ma al momento non si conoscono le ragioni per questo ennesimo errore commesso dalla Asl. Le giovani hanno notato il fatale sbaglio dopo aver ricevuto il certificato di rilascio, che portava il nome di AstraZeneca.


Le condizioni di salute delle ragazze saranno tenute sotto controllo per i prossimi 15 giorni

Il personale dell’Asl 1, sta indagando attraverso un’inchiesta, di come sia possibile che sia avvenuto questo scambio di vaccini. “Stiamo compiendo accertamenti per capire cosa è successo. Fatti del genere non dovranno più accadere”. Queste le parole del personale dell’Asl. Al momento si studia anche la possibilità di somministrare come seconda dose Pfizer oppure Moderna.

Infine, si spera di non ascoltare più notizie del genere, poiché ormai la popolazione italiana fa già fatica a presentarsi nei centri vaccinali, visto le tante problematiche che continuano a girare nel web, non solo sui vaccini, ma anche sulle somministrazioni sbagliate da parte delle Asl.

Si richiede più attenzione, visto che la situazione mondiale non sta vivendo un buon periodo, e la gente non deve avere paura di vaccinarsi per colpa di episodi come questi.

Giovanna Russo

Mi chiamo Giovanna, e vivo al centro storico di Napoli. Ho ed ho una passione sin da bambina ed è quella di viaggiare e scoprire posti nuovi, culture diverse tradizioni nuove e luoghi da esplorare.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *