Cronaca

Beppe Grillo attacca i giornalisti e urla: ‘Mio figlio non è violento contro le donne’

Beppe Grillo è una furia sui social: le sue parole contro i giornalisti che dipingono il figlio Ciro come un uomo violento contro le donne

Beppe Grillo è molto arrabbiato e urla contro tutti quei giornalisti che stanno dipingendo il figlio come uno uomo violento. Il comico si sfoga sui social e si infuria contro tutti quelli che dipingono il figlio, e altri tre giovani, come stupratori seriali. I fatti risalgono allo scorso 16 luglio 2019, nella villa del comico in Costa Smeralda; la ragazza vittima dello stupro, appena tornata a Milano, denunciò di essere stata stuprata da Ciro Grillo ed altri suoi tre amici.

Ciro Grillo, insieme a tre amici, accusati di violenza su una ragazza

Il figlio di Beppe Grillo, è accusato insieme ad altri tre ragazzi, Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria, di violenza sessuale di gruppo ai danni di una ragazza. L’accusa arriva dalla Procura della Repubblica di Tempio Pausania, e a momenti si aspetta il rinvio a giudizio dei quattro ragazzi.


La versione dei ragazzi da una parte, e della ragazza vittima della violenza, combaciano fino ad un certo punto. Dopo una serata passata in discoteca, la ragazza ammette di essere andata nella casa del figlio di Grillo, ma che poi abbia subito violenza dal gruppo. Dall’altra parte i ragazzi, affermano che i rapporti ci siano stati, ma del tutto consenzienti.

Beppe Grillo infuriato per le accuse

Beppe Grillo è molto infuriato, e chiede perché i quattro ragazzi, se sono colpevoli, non siano già in galera. Se fossero davvero colpevoli, ce li avrebbe portati direttamente lui in carcere, a calci. E poi si chiede, perché una ragazza che subisce violenza in Sardegna, torna a Milano e dopo otto giorni fa la denuncia; perché non ha denunciato subito dopo il fattaccio. Anzi, nel pomeriggio ci sono delle immagini che la vedono felice e contenta che va sul kite surf. La risposta viene spontanea, perché non è vero, è una denuncia falsa.

Ci sono dei video che riprendono i giovani, tutti 19enni, tutti insieme in mutande, qualcuno nudo, che ridono e saltellano e si divertono.

Molti pareri contrastanti sul web, chi è vicino alla famiglia di Grillo, chi invece no, e afferma che davanti ad una violenza del genere, ogni vittima reagisce in modo diverso.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, mi occupo anche dell’area Finanza, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *