Cronaca

Caos sulle vaccinazioni anti Covid Moderna e Pfizer: date in confusione si deve attendere un sms

Caos vaccini anti Covid in Campania: cancellate le seconde somministrazioni di Pfizer e Moderna

Da qualche giorno è caos sulle vaccinazioni anti Covid, in particolare per tutte le persone che devono effettuare la somministrazione della seconda dose di Moderna e Pfizer; l’applicazione Sinfonia della Regione ha rimosso le date, senza preavviso. Per questo motivo è subito caos sulle vaccinazioni sopracitate; si deve attendere un sms per la conferma del richiamo. In Campania chi ha fatto la vaccinazione circa un mese fa, precisamente nel periodo in cui è stato aperto l’open day, dovrà ancora attendere, soprattutto nella città di Napoli, dove sono tante le richieste che segnalano l’anomalia dell’applicazione Sinfonia, che improvvisamente ha resettato tutte le date dei richiami Pfizer e Moderna.

Cambiano le date dei richiami caos sulle vaccinazioni anti Covid, Pfizer e Moderna

Poiché si è verificata questa problematica, adesso le date cambieranno per tutti coloro che devono ricevere il richiamo dei vaccini Pfizer e Moderna, che al momento sono gli unici vaccini somministrati. Anche coloro che hanno ricevuto come prima dose AstraZeneca, precisamente chi un’età al di sotto dei 60 anni, dovrà ricevere Pfizer e Moderna, e chiudere il ciclo vaccinale con la doppia somministrazione.


Cosa accadrà adesso?

Adesso occorre attendere un messaggio per presentarsi ai centri vaccinali. Un vero e proprio disagio, ciò che è successo, poiché la gente che doveva chiudere il suo ciclo vaccinale questa settimana deve continuare ad aspettare ancora, per un problema dovuto all’applicazione Sinfonia.

Il messaggio dovrà arrivare con un preavviso di 24 ore prima, solo tramite sms; si verrà a conoscenza per scoprire dove recarsi, la data del giorno fissato, è soprattutto l’orario di arrivo.

Nella Regione Campania il richiamo di Pfizer e Moderna, una volta ricevuta la prima somministrazione, dovrà essere effettuato dopo 35 giorni. Modifiche disposte dall’Unità di crisi che ha espresso l’esigenza di effettuare il vaccino con un distacco di massimo 30 giorni.

Resta comunque il forte disagio

Come è possibile che continuano a verificarsi problemi così importanti e disagevoli? In particolar modo nella Regione Campania, con le vaccinazioni che non sono state ancora completate, dai cittadini napoletani, e che parte della popolazione non si è proprio presentata ai centri vaccinali.

Oltre questa grave problematica adesso si combatte contro il problema app. Non informando nessuno della rimozione della data sull’applicazione Sinfonia Covid della Regione. Così facendo si sta mandando in caos l’intera Regione Campania.

Giovanna Russo

Mi chiamo Giovanna, e vivo al centro storico di Napoli. Ho ed ho una passione sin da bambina ed è quella di viaggiare e scoprire posti nuovi, culture diverse tradizioni nuove e luoghi da esplorare.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *