Cronaca

Covid, alcuni Paesi chiedono il Passenger Locator Form: se non ne siete in possesso non vi fanno partire

Covid, attenzione quando vi recate nei Paesi dove c'è bisogno del Passenger Locator form

Ogni giorni si rinnovano le regole anti Covid e anche i Paesi si aggiornano. Bisogna fare attenzione perché in alcuni Paesi non basta essere in possesso del Certificato Verde, come per altri è importanti aver ricevuto la seconda dose da almeno 14 giorni. Infine c'è il Passenger Locator form, e per chi non è in possesso, non parte. Ma vediamo di cosa stiamo parlando.

Passenger Locator form: di cosa stiamo parlando

Alcuni italiani, recatosi in aeroporto per partire e andare in Grecia, hanno ricevuto una spiacevole sorpresa. Non sono potuti salire sull'aereo perché sprovvisti del Passenger Locator form. Va compilato entro le ore 23:59 del giorno prima della partenza, e se non se ne è in possesso, non si parte.


In Grecia ad esempio, oltre al Green pass, dal 14 maggio, per poterci stare, è necessario avere il Passenger Locator form. Anche per il Portogallo è previsto essere in possesso del PLf, e non solo; necessario anche il Green pass e un test negativo Covid.

Per poter entrare in Spagna, c'è bisogno di compilare il Formulario della Salute pubblica. Completato il procedimento, si riceverà un QR code, che servirà al passeggero per mettersi in viaggio.

Per entrare in Francia, Malta e Finlandia, di cosa si ha bisogno?

Per poter entrare in Francia, innanzitutto bisogna aver fatto entrambe le somministrazioni del vaccino, almeno da due settimane, se si è fatto il vaccino Pfizer, AstraZeneca e Moderna, quattro per chi ha fatto il vaccino Johnson & Johnson; in alternativa un tampone negativo fatto nelle ultime 72 ore.

In Finlandia è possibile arrivarci senza alcuna certificazione, attestazione o vaccinazione. Basta un tampone negativo che deve essere effettuato all'arrivo nel Paese, e ripetuto tra i 3 e i 5 giorni di permanenza. Bisogna poi rimanere isolati, fino a quando non si sa la risposta di negatività.

Per andare a Malta c'è bisogno della doppia vaccinazione, con il secondo richiamo fatto almeno da 14 giorni. Se non ci sono queste condizioni, all'arrivo nel Paese, è obbligatorio la quarantena per due settimane.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, formazione tecnica e fiscale, dopo anni di consulenza in azienda e presso CAF. Mi occupo anche dell’area Finanza, Economia, Fisco, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza e Fisco, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Aiutano il Lettore nel disbrigo di pratiche e consigli su come evitare multe salate. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati