Cronaca

Incidenti sul lavoro: ancora due vittime nelle ultime ore

Un lavoratore morto nel Pisano, un altro a Lanciano: la scia delle morti sul lavoro non si ferma

Purtroppo la scia di morte di lavoratori che perdono la vita sul posto di lavoro a causa di incidenti, non si ferma. Altre due vittime, una in Abruzzo e una in Toscana, erano due operai, uno di 37 anni e l'altro di 47 anni, che lasciano così le proprie famiglie e i loro cari.

Lavoratore perde la vita in Toscana

L'operaio che ha perso la vita in Toscana, precisamente a Santa Croce sull'Arno, Pisa, aveva 47 anni. L'uomo è precipitato da un'altezza di tre metri all'interno di un magazzino di un'azienda che si occupa di materiale edile. Nell'incidente è rimasta ferita anche un'altra persona, per fortuna non in modo grave.


Sul posto sono intervenuti sia il 118 che i Vigili del Fuoco, che hanno solo potuto constatare la morte dell'uomo. La dinamica dell'incidente è ancora poco chiara; sul posto sia i tecnici della medicina del Lavoro che una squadra dei Carabinieri per cercare di fare chiarezza sull'accaduto.

Lavoratore morto in Abruzzo

Il lavoratore morto in Abruzzo, a Lanciano per essere esatti, era un addetto agli scavi di un gasdotto. Ma all'improvviso, per un motivo ancora poco chiaro, è stato travolto da una frana da una massa di terra in seguito al cedimento di una parete; era li proprio per fare dei controlli.

La Procura di Lanciano ha aperto un'inchiesta, l'operaio 37enne, a detta di qualche testimone, era rientrato nel buco scavato, per cercare di recuperare alcuni arnesi che aveva dimenticato.

I sindacati sono sul piede di guerra, sono troppi gli incidenti sul lavoro; la morte di questi lavoratori sono un vero attentato alla democrazia. Bisogna arrivare a zero morti, e alle aziende dove si verificano le morti, devono essere ritenute fuori dagli appalti pubblici.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, formazione tecnica e fiscale, dopo anni di consulenza in azienda e presso CAF. Mi occupo anche dell’area Finanza, Economia, Fisco, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza e Fisco, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Aiutano il Lettore nel disbrigo di pratiche e consigli su come evitare multe salate. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati