Cronaca

Migranti, è strage al largo della Libia, 57 i morti: tra loro 20 donne e 2 bambini

Ancora strage di migranti al largo della Libia, 57 i morti tra cui 20 donne e 2 bambini

Continua la strage dei migranti che muoiono nelle acque per sfuggire alla loro cruda realtà. Da registrare nella notte l'ennesimo episodio avverso al largo della Libia, ne muoiono 57, ben 20 sono donne e 2 sono i bambini. Il naufragio è avvenuto a 100 chilometri ad est dalla capitale Tripoli.

La strage di migranti continua ancora

Lo ha riferito l'Organizzazione Internazionale delle migrazioni. Un barcone si è capovolto al largo della Libia, i morti accertati sono 57, di cui 20 donne e 2 sono bambini. La causa non è ancora molto chiara, il tempo non era cattivo, c'erano solo delle onde che avrebbero potuto causare il capovolgimento del barcone, o qualche movimento avventato sullo stesso.


Ormai lo sappiamo bene, tante volte si è visto i migranti sui barconi con le condizioni meteo al limite. L'importante per loro è arrivare in Europa facendo il possibile per non essere intercettati, rischierebbero di essere riportati in Libia. Voci che girano, parlano di torture, estorsioni, detenzione e addirittura di sparizione, se si viene riportati in Libia.

Sale ancora il numero delle vittime in mare

Aggiungendo questo naufragio agli altri, si raggiunge quasi quota mille, esattamente 980. L'anno scorso a luglio se ne erano avuti 272. Questi numeri devono far riflettere e far capire che non ci devono essere esitazioni nel pattugliare il mare.

A far lievitare quest sbarchi di migranti ci sono poi gli scafisti, che facendosi pagare non badano neanche al numero delle persone che mettono su un barcone, e per questo il viaggio diventa rischioso.

Proprio nella giornata di ieri sono stati arrestati due presunti scafisti, di origine ucraini, 42 e 44 anni. L'arresto è avvenuto grazie al tempestivo intervento della squadra mobile e i militari della sezione navale di Siracusa; l'accusa è di favoreggiamento all'immigrazione clandestina.

Sono stati arrestati mentre trasportavano su un veliero 58 passeggeri, erano iracheni e iraniani; intercettati e fermati a sei miglia dalla costa di Portopalo.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, formazione tecnica e fiscale, dopo anni di consulenza in azienda e presso CAF. Mi occupo anche dell’area Finanza, Economia, Fisco, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza e Fisco, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Aiutano il Lettore nel disbrigo di pratiche e consigli su come evitare multe salate. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati