Cronaca

Spacciatore vittima di un ovulo di coca, muore atrocemente a Roma

Uno spacciatore è stato ritrovato morto, vittima di uno degli ovuli di coca che aveva ingerito, è morto atrocemente a Roma

Ancora una tragedia legata al traffico di stupefacenti. Uno spacciatore muore atrocemente a causa di un ovulo di cocaina che gli è scoppiato nell’addome dopo averlo ingerito.

Spacciatore vittima di un ovulo di coca, muore atrocemente a Roma

Si è consumata a Roma l’ennesima tragedia legata al traffico di droga. Si tratta di Denis Manrique Zerpa, questo il nome dell’uomo di 44 anni, di origini peruviane, che ha trovato la morte tra atroci sofferenze. Un corriere della droga che, come tanti, ha usato il proprio corpo per trafficare e nascondere gli stupefacenti.


L’uomo, infatti, aveva ingoiato ben 12 ovuli pieni di cocaina. Purtroppo l’involucro di uno degli ovuli deve essersi rotto e questo non gli ha lasciato alcuno scampo, ha trovato la morte in modo atroce e doloroso. Non è ben chiaro se la vittima non sia riuscita a chiamare i soccorsi perché colta da malore, o se volontariamente lo abbia evitato temendo di essere fermato dalle forze dell’ordine.

Il terribile ritrovamento

Hanno ritrovato il corpo senza vita del giovane sudamericano alla mezzanotte di giovedì scorso. A rinvenire il corpo è stato il custode del b&b dove Denis Manrique Zerpa soggiornava, in via Simone de Saint Bone, nel quartiere Prati, poco distante dai Musei Vaticani. Aveva preso in affitto la camera il giorno precedente.

Il gestore si era insospettito non avendolo sentito uscire dalla sua stanza. Il giovane peruviano, infatti, aveva concordato per un breve soggiorno, dopo poche ore sarebbe ripatito. Purtroppo, invece, aprendo la camera il custode si è trovato di fronte l’uomo già morto, riverso sul pavimento, immerso in una pozza di sangue e feci. Aveva già espulso i 12 involucri di lattice, ma ormai l’overdose lo aveva stroncato. Al momento è stata disposta l’autopsia presso il Policlinico Gemelli per accertare la causa del decesso e determinare l’esatto numero di ovuli che l’uomo stava trasportando.

Una pillola di conoscenza

Questo spazio, a cura di Francesca Borrelli, ha lo scopo di fornire piccoli spunti di informazione su temi di interesse generale.

Articoli collegati