Cucina

Cotognata, una squisitezza tipica dell’autunno: ecco come si prepara

La cotognata è davvero molto semplice da realizzare. Tra i suoi ingredienti principali ci sono le bucce di mele cotogne, ecco come usarle

La cotognata oltre ad essere un dolce che non richiede chissà che grandi abilità, unisce tantissimi paesi diversi tra di loro. Infatti, essa è realizzata in Spagna e in Portogallo, ma anche in Italia. Qui, secondo la storia del nostro paese, arriva quando il sud della penisola fu governata dagli Aragona. Ma è anche diffusa in Israele, Cile, Uruguay, Argentina e Messico. Tuttavia, però, c'è da dire che non ancora si conosce il paese preciso in cui questa ricetta è stata inventata. Ma questo poco interessa. La cosa importante è che un semplice dolce ha il potere di abbracciare più culture eliminando ulteriori differenze tra le stesse. Mettendo la storia e la geografia da parte, scopriamo gli ingredienti fondamentali per realizzare un dolce che accompagna il periodo autunnale.

Dolce e gelatinosa, come si prepara la cotognata?

Gli ingredienti per realizzarla sono davvero pochi. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno sono 1 stecca di vaniglia e un chilo di mele cotogne. A questi, poi si aggiungono due limoni e 500 grammi di zucchero di canna. Fatta la nostra spesa, possiamo procedere con la preparazione mettendoci ai fornelli.


Come prima cosa è importante lavare bene le mele per poi metterle in una pentola con metà acqua. Si accende la fiamma e le si lascia cuocere per 40 minuti. Il risultato finale è che le mele dovrebbero risultare molto più morbide rispetto a prima. Poi, le si toglie dalla pentola lasciando nella stessa l'acqua che servirà in un altro momento.

Fatto questo, si rimuove dalle mele il torsolo e i semi al suo interno, per poi tagliare la parte restante in pezzetti. A loro volta, questi dovranno essere frullati fino a che non si crea una sorta di crema. Questa deve essere versata nella pentola contenente ancora l'acqua di cottura. Vi si aggiungono la vaniglia, lo zucchero e il succo dei due limoni. Si mescola il tutto fino a che non si va a creare un composto simile a quello della marmellata.

Gli ultimi passaggi per un dolce molto sfizioso da preparare

Arrivati a questo punto, si prendono gli stampini che si hanno in casa e li si bagna con un po' di acqua. In seguito, basta versare all'interno di essi la cotognata. Oppure, in caso di mancanza di stampini, si può anche lavorare di fantasia. Infine, la si lascia riposare per ben 12 in uno spazio asciutto. Una volta solidificatasi può essere mangiata. Ricordiamo che si può conservare la cotognata in frigo con della pellicola trasparente per un massimo di 3 settimane.

Mentre tutti impazziscono per la serie TV coreana "Squid Game", presentiamo la ricetta per realizzare l'iconico dalgona biscuit.

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati