Cucina

Gustosissima granita siciliana al limone: eccellente soluzione per rinfrescare le nostre giornate

Gustosissima granita siciliana al limone: eccellente soluzione per rinfrescare le nostre giornate. Possiamo prepararla anche da soli a casa nostra

Ormai è inutile negarlo, l’estate è alle porte. Il caldo inizia a farsi sentire, e già pregustiamo di trascorrere qualche giorno di vacanza al mare, magari lungo le bellissime coste della Sicilia. E proprio questo pensiero ci fa anche immaginare la prelibata e gustosissima granita siciliana al limone, così rinomata e rinfrescante. Ma, se ancora non possiamo allontanarci dai nostri impegni quotidiani, nulla ci vieta di provare a realizzarla da soli una bella granita. Vediamo come fare con un pò di impegno e tanta allegria, per il piacere di tutta la famiglia.

Gustosissima granita siciliana al limone

Occorrono davvero pochi ingredienti, e pochissima fatica per realizzare questa granita che ha anche il pregio di arricchirci di vitamina C.


Ingredienti

Acqua 1 litro

Zucchero 320g

Limoni biologici succo 550ml

Procedimento

Innanzitutto dobbiamo mettere a scaldare l’acqua sul fuoco e pian piano aggiungere lo zucchero. Girare finché non si sia completamente sciolto. A questo punto farlo scaldare per un paio di minuti.

Mettere da parte finché non si è completamente raffreddato.

Nel frattempo con lo spremiagrumi ricavate 550ml di succo di limone. Fate attenzione a filtrare il succo per evitare che rimangano pezzi di polpa e i semi.

Unite all’acqua zuccherata, mescolate bene e versate il tutto in un contenitore di vetro che sia possibilmente largo e non troppo alto.

Riponete nel freezer, e ogni 20 minuti dovete ricordarvi di girare in modo da mescolare i cristalli di ghiaccio affinché si distribuiscano uniformemente. In questo modo possiamo ottenere una granita cremosa. Occorreranno dalle 3-4 ore.

Come procedimento alternativo possiamo utilizzare le vaschette per fare i cubetti di ghiaccio che poi andremo a triturare. Versiamo, allora, il nostro liquido riempiendole fino all’orlo. Una volta che si saranno formati i cubetti possiamo inserirli in un robot da cucina e triturarli alla massima potenza. Attenzione, verificare che il proprio robot sia abbastanza potente da poter triturare il ghiaccio.

Una pillola di conoscenza

Questo spazio, a cura di Francesca Borrelli, ha lo scopo di fornire piccoli spunti di informazione su temi di interesse generale.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *