Cucina

Pizza rustica salsiccia e friarielli: specialità gastronomica napoletana

Due specialità gastronomiche della cucina napoletana unite insieme in un'unica preparazione gustosa, l'alternativa rustica alla classica pizza

La pizza rustica con salsiccia e friarielli, è una specialità gastronomica tutta da scoprire e gustare. Una pizza saporita di origini napoletana, fatta con farina miste e semi integrali e ripiena di verdura e salsiccia saltati prima in padella. Ingredienti principali che vanno ad arricchire questa tipica focaccia rendendola oltre che gustosa anche originale.

Pizza rustica con salsiccia e friarielli

Salsiccia e friarielli sono l’abbinamento per eccellenza, due capisaldi della gastronomia napoletana. Preparati insieme come ripieno della pizza, sono l’alternativa alla classica pizza con le scarole e alla pizza ripiena di spinaci. Un piatto unico, da preparare per la cena del sabato e per accontentare gli amanti di questo abbinamento culinario. Inoltre i friarielli, in questo periodo sono facili da trovare, perché cominciano a essere presenti sia al mercato che nei banchi dei supermercati.


Per questa pizza, utilizzeremo una miscela di farine miste, che le conferiscono un sapore oltre che gustoso anche rustico. Per realizzarla inoltre faremo una lievitazione lenta di dieci ore, impastandola in mattinata, per poi cuocerla verso sera.

Ingredienti

  • Farina tipo 2 400 g
  • Farina tipo 0 250 g
  • Semola rimacinata 150 g
  • Acqua 560 g
  • Sale 15 g
  • Lievito di birra fresco 2,40 g (oppure secco 0,80 g)
  • Olio extravergine di oliva Q.B

Ripieno

  • Friarielli 5 fasci
  • Salsiccia 500 g
  • Provola o fiordilatte 300 g
  • Aglio e peperoncino
  • Olio extravergine di oliva

Pizza rustica: preparazione

Per preparare la pizza rustica, bisogna partire dall’impasto. In una ciotola setacciare i tre tipi di farina, poi aggiungere il lievito, se si utilizza quello secco. Altrimenti sciogliere quello fresco in un po’ d’acqua, adesso aggiungere una parte dell’acqua e cominciare a impastare con un cucchiaio o forchetta. Man mano che si impasta aggiungere l’acqua e con l’ultima goccia unire anche il sale.

L’impasto deve rimanere grezzo, è pronto, quando tutta la farina e bene idratata. Coprire e lasciar riposare per un’ora; trascorso il tempo, versare su tutta la superficie un filo d’olio, poi fare un giro di pieghe. Poi far riposare ancora un’ora per poi ripetere il giro di pieghe. Poi lasciarlo lievitare fino a quasi al raddoppio, dopodiché dividere l’impasto in due panetti uguali.

Adesso, lasciarlo lievitare ancora una volta, per circa due ore fino al raddoppio. Nel frattempo, pulire, lavare e saltare in padella con aglio, olio e peperoncino i friarielli. Mentre in un’altra padella cuocere la salsiccia tagliata in pezzi, rosolandola bene.

Quando i panetti saranno raddoppiati, stenderne uno in una teglia 40x32, leggermente unta. Poi farcirlo con i friarielli, distribuendoli bene su tutta la superficie. Aggiungere ora i pezzi di salsiccia e la provola tagliata in pezzi, per ultimo condire con un filo d’olio Chiudere con l’altro panetto di pizza, poi praticare dei buchi in superficie con una forchetta. Infine, spennellare con un po’ d’olio extravergine di oliva. Infornare nel forno già caldo a 180° per 30-40 minuti.

Imma Castaldo

Ciao sono Imma, la mia più grande passione è la cucina e tutto ciò che ne deriva. Una passione che coltivo fin da ragazza, che poi ho dovuto mettere un po’ da parte con l’arrivo dei miei pargoli. Ora che sono grandi ho ripreso a mettere le mani in pasta. Dal dolce al salato, dai primi ai secondi, passando per ricette della tradizione, arrivando poi alla pizza e panini per accontentare tutti. Impastare e sperimentare ricette nuove mi rilassa e mi tiene occupata, ho imparato ad avere pazienza e rispettare i tempi di lievitazione dei miei impasti, mi piace molto utilizzare il lievito madre. La passione più grande sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli. Ho scoperto poi che oltre a cucinare è bello raccontare e trasmettere ricette e consigli.

Articoli collegati