Economia

Bonus mobili fino a 8.000 euro e Superbonus: anche per il piano cottura?

Il Bonus mobili permette di ottenere una detrazione fiscale fino a 8.000 euro su una spesa di 16.000, ma anche per il piano cottura a induzione?

Il Bonus mobili fino a 8.000 euro su una spesa di un massimo di 16.000 euro. In effetti, permette di ottenere una detrazione IRPEF del l50% per l'acquisto di grandi elettrodomestici e mobili per immobile oggetto di ristrutturazione. Un Lettore ha inviato una mail chiedendo spiegazioni sul bonus e se è possibile cambiare il piano di cottura.

Bonus mobili fino a 8.000 euro: anche per il piano cottura?

Il quesito: "Buongiorno sto eseguendo in questi giorni un progetto legato alla agevolazione Superbonus 110% (no antisismico) aperto con CILA e comprensivo di installazione di Pompa di Calore, Fotovoltaico con accumulo e cambio infissi. Poiché, è mia intenzione chiudere il contattore a gas devo cambiare (oltre alla caldaia) anche il piano cottura attualmente a gas con uno elettrico ad induzione. Vorrei sapere se per il nuovo piano cottura posso beneficiare del Bonus Mobili 50% per il 2021. La ringrazio e cordialmente saluto".


Sempre in riferimento al bonus mobili ecco gli ultimi aggiornamenti degli Esperti:

Piano di cottura ad induzione

Purtroppo, la risposta è negativa. In effetti, il Bonus mobili comprende anche i piani di cottura a induzione e le cappe di classe energetica non inferiore alla A+. Ma, la condizione per fruire del Bonus mobili è quella di effettuare interventi del recupero del patrimonio edilizio. In effetti, il comma 2 all'art. 16, precisa che hanno diritto i "contribuenti che fruiscono della detrazione di cui al comma 1".

Quindi, il Superbonus non rientra in questa fattispecie e di conseguenza non è possibile fruire del bonus mobili con i soli interventi previsti per il Superbonus 110%.

Bonus mobili: il 50% della spesa di 16.000 euro

Ricordiamo che la spesa massima è di 16.000 euro su cui si può ottenere una detrazione del 50%, quindi, uno importo di 8.000 euro da detrarre in 10 anni in quote uguali. La spesa deve essere inserita nella dichiarazione dei redditi annuali (Redditi PF o 730).

Inoltre, precisiamo che il pagamento deve essere effettuato con bonifico o con carta di debito o credito.

Salvo nuove disposizioni il bonus mobili termina il 31 dicembre 2021.

Angelina Tortora

Giornalista iscritta all'Ordine dei Giornalisti Campania e ragioniera commercialista iscritta all’ordine dei Revisori Ufficiali dei Conti. Esperta in ambito fiscale e previdenziale, sempre vicino al Lettore nel disbrigo di pratiche e nello svolgimento di quesiti su varie tematiche previdenziali e fiscali. Esperta SEO e formazione.

Articoli collegati