Casa e condominio

Superbonus 110% anche per il singolo appartamento in condominio e con sconto in fattura?

Esiste la possibilità di fruire del Superbonus 110% anche per il singolo appartamento in condominio, lo specifica l'Agenzia delle Entrate.

Superbonus 110% per migliorare l’immobile a livello energetico e senza spendere soldi. Ma su questa misura molto complessa, i dubbi non mancano. Infatti arrivano molte domande in merito. Oggi, esaminiamo il quesito di una Lettrice rivolto all’Esperto risponde di InformazioneOggi. La domanda posta riguarda la possibilità di fruire del Superbonus 110% anche per un singolo appartamento in condominio. I lavori da eseguire riguardano una ristrutturazione completa. Inoltre, la Lettrice chiede se è possibile ottenere lo sconto in fattura. Rispondiamo verificando cosa prevede la normativa in merito.

Superbonus 110% anche per il singolo appartamento in condominio

A rispondere alla domanda se è possibile accedere al Superbonus 110% per singolo appartamento senza coinvolgere il condominio, ha risposto direttamente l’Agenzia delle Entrate nell’interpello alla risposta n. 408 del 24 settembre 2020.


Secondo l’Agenzia delle Entrate è possibile fruire del Superbonus 110% per gli interventi che riguardano il singolo appartamento in condominio. Tuttavia, il proprietario dell’appartamento dovrà chiedere l’autorizzazione all’assemblea condominiale. Anche se gli interventi non riguardano spazzi comuni, ma solo la singola unità immobiliare.

Bisogna precisare che il Superbonus 110% è burocratico e complesso. Inoltre, è di difficile attuazione perché prevede le esecuzioni di particolari interventi trainanti.

Interventi trainanti e doppio salto di classe energetica

In sintesi, gli interventi trainanti hanno l’obiettivo di un miglioramento dell’efficientamento energetico dell’immobile. È possibile trovare nella nostra guida l’elenco completo degli interventi trainanti: Superbonus al 110% e gli interventi trainanti previsti dal DL 34/2020

Inoltre, l’immobile al termine dei lavori deve superare il doppio salto di classificazione energetica. Questo comporta che il tecnico abilitato dovrà eseguire una certificazione APE prima dei lavori e una dopo i lavori. Infatti, la normativa prevede per il bonus casa, l’applicazione dell’APE convenzionale.

Ricordiamo che il Superbonus 110% permette di ottenere lo sconto in fattura o la cessione del credito a terzi o la detrazione fiscale in quote uguali suddivise in cinque anni. Per lo sconto in fattura o la cessione del credito bisogna comunicare l’opzione all’Agenzia delle Entrate. La comunicazione deve essere inviata esclusivamente in modalità telematica tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Esperto risponde

Invia una domanda agli esperti di InformazioneOggi.it, Andrea Napolitano e Annalisa Giordano. Il servizio è semplice e gratuito. I temi trattati riguardano l'ambito fiscale, giuridico, amministrativo, previdenziale e agevolazioni disabili. Scrivici: esperto.informazioneoggi@gmail.com o WhatsApp +39 379 122 7826

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *