Economia

Compravendite 2021, aumentano i prezzi delle abitazioni lungo tutto lo Stivale

Secondo le stime preliminari fornite dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate sulla prima metà del 2021, sono in netto rialzo sia i prezzi delle abitazioni sia le compravendite totali. L’Indice dei prezzi delle abitazioni (Ipab) acquistate dalle famiglie a fini abitativi rivela un aumento del +1,1% rispetto al trimestre precedente e del +1,7% dello stesso periodo 2020 (ricordiamo che la pandemia era però molto aggressiva e ha ovviamente inciso sulle compravendite). L’aumento è spiegato inoltre sia dalle abitazioni nuove che crescono del +2% rispetto al primo trimestre dell'anno in corso, ma anche dai prezzi delle abitazioni esistenti che segnano un +0,1%.

Questo è da considerare però all’interno di un quadro più ampio in cui anche i volumi di compravendita hanno toccato un +73,4% rispetto al secondo trimestre del 2020, quando le misure adottate per il contenimento del Covid hanno chiuso totalmente la possibilità di chiudere contratti immobiliari di alcun tipo.


 A livello geografico la situazione è molto dinamica e contraddittoria: nel Nord-Ovest e nel Nord-Est la crescita dei prezzi delle abitazioni rallenta di qualche punto rispetto al trimestre precedente (rispettivamente da +1,8% a +0,1% e da +2,3% a +0,3). Nel Centro i prezzi delle abitazioni mostrano una certa stabilità da +1,4% a +1,2%. Nel Sud e Isole, invece, si ha un picco al ribasso da +1,4% a -0,2%.

A Nord le città di Milano e Torino mantengono cifre in aumento rispettivamente da +5,2% del primo trimestre a +1,4% e da +1,9% a +1,6%. A Roma i prezzi scendono da +1,7% a -0,5%. Controtendenza invece per le compravendite che tornano a salire ma in particolar modo nell’hinterland e nelle periferie delle grandi città metropolitane dove si stanno rianimando vecchi quartieri periferici un tempo campagna oggi invece zone residenziali di nuova costruzione.

In un contesto così frastagliato, che sembra però mantenere questo trend fino a fine anno, il valore immobili è difficilmente percepibile per i futuri acquirenti che mai come ora, avvantaggiati anche dai prezzi stabilizzati, cercano di investire sul mattone comprando casa. La scelta è indirizzata a immobili di pregio con ampie zone relax e aree verdi, scelte molto diverse rispetto a quelle di solo un anno fa, complice anche il Covid e la voglia di rivalsa che passa anche da un ambiente domestico maggiormente confortevole.

Affiancarsi quindi ad agenzie immobiliari professionali come Dove.it in grado di conoscere perfettamente non solo le oscillazioni di mercato ma anche il territorio di riferimento con i suoi servizi offerti, offre la possibilità di investire nel modo più sicuro possibile. Il gruppo immobiliare dal 2018 fornisce gli strumenti per ogni esigenza specifica, dalla valutazione online gratuita dell’immobile da acquistare, o vendere, fino alla promozione sui principali canali di vendita online e offline, lo sviluppo degli incarti burocratici sino alla chiusura degli accordi tra le parti e la firma dal notaio.

In un contesto così in evoluzione affidarsi al buon senso personale a volte non paga, meglio chiedere aiuto a chi negli anni ha collaudato questo tipo di servizio e garantisce il 100% dei risultati ai propri clienti.

Articoli collegati