Economia

Contributo a fondo perduto: domanda dal 23 novembre e modifica Iban

Contributo a fondo perduto nel Decreto Ristori bis, l'Agenzia delle Entrate comunica quando inviare la nuova domanda.

Il contributo a fondo perduto è stato inserito nel Decreto Ristori bis per le attività colpite dalle limitazioni per l'emergenza Covid-19.

Contributo a fondo perduto il calcolo secondo le zone di appartenenza

La versione prevista dal Decreto Ristrori Bis del contributo, premia determinate attività elencate nel D.P.C.M. del 24 ottobre 2020 e del 3 novembre 2020.


Per accedere al contributo e l'ammontare spettante, dipende anche dell'ubicazione dell'attività (zona gialla, arancione e rossa). Inoltre, sono da considerare nel calcolo le seguenti condizioni:

a) bisogna considerare il codice Ateco prevalente del beneficiario;

b) la dimensione dell'azienda;

c) diminuzione del fatturato superiore al 33% comparato fra i periodi da aprile 2019 e aprile 2020

La domanda dal 23 novembre 2020

L'Agenzia delle Entrate ha comunicato che è possibile inoltrare la domanda dal 23 novembre 2020. Inoltre, è possibile, per coloro che già hanno beneficiato del contributo, modificare l'Iban per ricevere il nuovo bonifico previsto dal Decreto Ristori Bis.

Abbiamo chiarito in quest'articolo alcuni aspetti per il contributo a fondo perduto e come effettuare il calcolo in base ad alcuni aspetti.

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Ho collaborato con diversi quotidiani online. Esperta di contabilità e di tutti gli adempimenti fiscali e previdenziali. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità, argomenti che riguardano il mondo della scuola, economia e fisco per aiutare a districarsi nel mondo complesso della burocrazia. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia.

Articoli collegati