Economia

Controlli conti correnti: ecco come il Governo mette le mani nelle tasche degli italiani

Il Governo a luglio ha approvato un provvedimento che da il via ai controlli dei conti correnti a tutte le autorità, ecco cosa sta succedendo

Arriva la nuova direttiva dell’Unione Europea che il Governo recepisce e riguarda gli accertamenti sui conti correnti dall’Agenzia delle Entrate. In effetti, uffici di polizia giudiziaria, ministero dell’Interno, autorità giudiziaria e questura possono avere all’accesso a tutti i dati contenuti nell’anagrafe dei conti correnti per eventuali indagini.

Controlli conti correnti: il provvedimento del Governo

A stabilire la possibilità di accesso all’anagrafica completa è stato il Governo con un provvedimento attuativo in base ad una specifica Direttiva Europea che agevola l’accesso all’utilizzo di informazioni per perseguire vari reati. Il Decreto Legge è stato approvato il 29 luglio 2021 e riguarda la direttiva dell’Unione Europea n. 2019/1153. Con questo provvedimento il Governo apre alle autorità di accedere al registro nazionale centralizzato dei conti bancari nell’ambito di indagine penali.


Ricordiamo che il pignoramento del conto corrente bancario e postale, è possibile anche con il rateizzo le somme sono vincolate

Tutte le autorità potranno controllare i conti dei contribuenti

In poche parole, si tratta di un provvedimento ampio che regola l’utilizzo di tutte le informazioni ai fini di indagine, accertamento, prevenzione o perseguimento di reati. In effetti, la consultazione di tutte le informazioni sui conti correnti bancari sarà accessibile oltre alla DIA - Direzione investigativa antimafia e al Nucleo di polizia tributaria, anche all'Ufficio nazionale per il recupero presso il Ministero dell'Interno, i servizi interprovinciali e centri per il contrasto alla criminalità, l'autorità giudiziaria, il capo della Polizia generale, il ministro dell'Interno, il direttore della Direzione investigativa antimafia. Insomma, un ampio raggio di controlli che preoccupano non pochi i contribuenti.

I conti correnti ormai non danno più la sicurezza sperata e sembrano diventare sempre più visibile alle autorità.

Inoltre, i conti correnti sono sempre oggetto di truffe, l'ultima truffa riguarda una coppia che ha svuotato il conto corrente dal bancomat, con il recupero del Pin in incognito

Angelina Tortora

Giornalista iscritta all'Ordine dei Giornalisti Campania e ragioniera commercialista iscritta all’ordine dei Revisori Ufficiali dei Conti. Esperta in ambito fiscale e previdenziale, sempre vicino al Lettore nel disbrigo di pratiche e nello svolgimento di quesiti su varie tematiche previdenziali e fiscali. Esperta SEO e formazione.

Articoli collegati