Finanza

Borse europee oggi 26 luglio, tensioni sul fronte cinese ma Piazza Affari chiude in positivo +0,7%

Le Borse europee oggi 26 luglio tutte preoccupate per la riunione Fed e le tensioni cinesi ma Piazza Affari non si intimorisce e chiude +0,7%.

L’andamento delle Borse europee oggi 26 luglio 2021 è contrastato. Inizia un lunedì all’insegna del rialzo per poi subire un arresto. Resta indietro Francoforte, intanto occhi puntati sulla Federal Reserve che domani inizierà due giorni di riunione del Fomc. Quindi, fiato sospeso per le future mosse di politica monetaria.

Nella giornata di domani ci sarà anche l’aggiornamento sulle stime dell’economia del Fondo Monetario Internazionale. Nel frattempo, prosegue a ritmo costante la stagione dei trimestrali in tutta Europa. Rimane sui mercati la preoccupazione per la diffusione della variante Delta del Covid-19 nel Mondo.


Borse europee oggi 26 luglio 2021, trascinate dal calo delle Borse asiatiche

La partenza delle Borse europee è stata sottotono, hanno risentito del caldo delle Borse asiatiche. Nell’attesa delle decisioni che mercoledì prenderà la Fed, a Bce la settimana scorsa ha annunciato tutte le misure di politica accomodante. Le Borse europee oggi: Parigi +0,15%, Madrid +0,67%, Londra è rimasta ferma e Amsterdam ha perso anche se da inizio anno vanta la performance migliore di tutte le altre. Francoforte giù, ha risentito delle perdite dell’indice Ifo.

Intanto, Piazza Affari non si fa intimorire e chiude in positivo +0,7%, con uno spread a 104 punti base.

Le azioni più gettonate a Piazza Affari riguardo il risparmio gestito con Banca Medionalum +2,48%, Unicredit +1,69% Intesa Sanpaolo +2,3%. In salita anche i titoli petroliferi in linea con i listini europei.

Infine, il petrolio è piatto, il Wti si attesta a 71,9 dollari al barile.

Wall Street e Bitcoin

Wall Street ha un andamento piatto, il Dow Jones per la prima volta è salito oltre i 35.000 punti. Secondo gli analisti si tratta di una pausa tecnica e seguirà una forte ripresa. Sotto la lente dei riflettori le Big Tech che sono in pole position: Apple, Microsoft e Alphabet.

Anche Tesla non è da meno, il Ceo Elon Musk , la scorsa settimana ha annunciato che tornerà a considerare i Bitcoin per l’acquisto dei suoi veicoli. Ricordiamo che fu proprio Elon Musk a causare il crollo di Bitcoin ma rimase colpito.

Il Bitcoin in salita e balza al 15% assestandosi sopra i 39.000 dollari.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, formazione tecnica e fiscale, dopo anni di consulenza in azienda e presso CAF. Mi occupo anche dell’area Finanza, Economia, Fisco, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza e Fisco, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Aiutano il Lettore nel disbrigo di pratiche e consigli su come evitare multe salate. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati