Fisco

Conto corrente cointestato: fate attenzione alle detrazioni che vi spettano

Attenzione a chi possiede un conto corrente cointestato: si rischia che le spese da detrarre siano al 50% per ogni coniuge

La domanda viene spontanea un po’ a tutti quelli che hanno un conto corrente cointestato. Una recente sentenza, ha stravolto un po’ quello che si pensava in precedenza, ora la parola passa al Fisco che deve decidere cosa deve fare.

Come si può scaricare un pagamento effettuato da un conto corrente cointestato?

Attenzione a tutti quelli che hanno un conto corrente cointestato e a quali detrazioni spettano. Secondo la stragrande maggioranza per la giurisprudenza, si scarica per intero; ma una recente sentenza, stravolge un po’ tutto, affermando che invece è al 50%. Ora la parola passa al Fisco che dovrà pronunciarsi.


Questa nuova sentenza, che si scarichi a metà in caso di conto corrente cointestato, pone non pochi problemi. Sarebbero così a rischio diverse detrazioni fiscali, in particolare gli oneri deducibili; anche le spese fatte valere nella dichiarazione dei redditi che abbattono l’imponibile Irpef, o quelli detraibili.

Questa nuova sentenza, che rivoluzionerebbe un po’ tutto, ha accolto la tesi sostenuta dall’Agenzia delle Entrate, di un contribuente che aveva detratto l’Irpef. Da un versamento per la previdenza complementare, che era stato eseguito con relativo bonifico proprio da un conto corrente cointestato con il coniuge.

Il pagamento era stato riportato nella dichiarazione dei redditi in misura del 100%. Ma l’Agenzia delle Entrate, ha bloccato tutto, riconoscendo la deduzione solo in misura del 50%; ma poi ha recapitato una cartella di pagamento al contribuente, per recuperare la somma dell’altro 50%.

Il contribuente non ha potuto fare altro che presentare ricorso, ma che è stato respinto dalla Commissione Tributaria di Perugia; la motivazione è stata che il contribuente non aveva dimostrato la provenienza e la titolarità esclusiva delle somme utilizzate al pagamento, e per questo riconosciuta solo al 50%.

Di diverso avviso La Legge per Tutti, in quanto, in questo specifico caso, era stato rispettato il principio di tracciabilità dell’operazione e la riconducibilità a chi aveva effettuato il pagamento. La stessa Agenzia delle Entrate riconosce la detraibilità delle spese sostenute di un suo familiare a carico.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, mi occupo anche dell’area Finanza, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *