Fisco

Superbonus 110% e interventi iniziati prima di luglio 2020, è possibile?

Superbonus 110% e interventi di demolizione e ricostruzione prima del 1° luglio 2020, è possibile ottenere il massimo del beneficio?

Se gli interventi di demolizione e ricostruzione sono iniziati nel 2019 è possibile ottenere il Superbonus 110% nel 2020 anche non avendo la documentazione della vecchia caldaia? Analizziamo il quesito posto.

Superbonus 110% e interventi iniziati prima di luglio 2020

La domanda di un lettore pervenuta alla mail di esperto.informazioneoggi@gmail.com: “Buongiorno, ho letto molti articoli sul bonus casa, volevo porre un caso: demolizione e ricostruzione (con scia ristrutturazione) a novembre 2019. Si può richiedere il Superbonus avendo fotografie dei caloriferi, numero vecchio contatore del metano non potendo testimoniare la presenza della vecchia caldaia rimossa per la demolizione? Spero in una vostra risposta”. Grazie mille e buona giornata”.


Interventi di efficientamento energetico se non c’è più la caldaia?

Il Superbonus 110% in vigore con il Decreto Legge n. 34/2020 prevede la possibilità di ottenere una detrazione, sconto  o cessione del credito pari al 110% delle spese.

Il contribuente deve attenersi a specifiche tecniche e sostenere le spese dal 1° luglio. Il legislatore ha implicitamente ammesso alla maggiore detrazione anche le opere in corso dei esecuzione. A condizione che la spesa o parte di essa sia sostenuta dal 1° luglio 2020 per poter ottenere il massimo del beneficio.

Il Bonus casa 110% prevede che l’immobile abbia un impianto di riscaldamento fisso anche un vecchio camino o stufa.

Inoltre, per poter accedere alle agevolazioni del Superbonus bisogna dimostrare il salto di efficientamento energetico attraverso l’attestazione APE energetica redatta ante e post lavori.

Quindi, anche se è avvenuta una demolizione iniziale l’APE prima dei lavori con tutte le specifiche dovrebbe contenere anche l’indicazione dei caloriferi e della loro trasmittanza termica. Inoltre, è da precisare che il Superbonus prevede asseverazioni e visti di conformità da personale tecnico abilitato.

Consiglio di verificare se nel piano di ristrutturazione è stata compresa l’attestazione APE iniziale.

A cura di Andrea Napolitano

Esperto risponde

Invia una domanda agli esperti di InformazioneOggi.it, Andrea Napolitano e Annalisa Giordano. Il servizio è semplice e gratuito. I temi trattati riguardano l'ambito fiscale, giuridico, amministrativo, previdenziale e agevolazioni disabili. Scrivici: esperto.informazioneoggi@gmail.com o WhatsApp +39 379 122 7826

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *