Pensioni

Pensione e Legge 104: chi assiste un familiare deve fare presto, il rischio è grosso

Pensione e Legge 104 con 63 anni e 30 anni di contributi si può accedere al pensionamento anticipato se si assiste un familiare disabile, ma bisogna sbrigarsi perché la scadenza è a breve.

I lavoratori che assistono il familiare con handicap grave (con Legge 104) possono accedere alla pensione anticipatamente e non attendere la pensione di vecchiaia a 67 anni. La misura che tutela il lavoratore "caregiver" è l'APE sociale che permette di accedere con 30 anni di contributi e 63 anni di età. Però il sussidio APE Sociale ha delle date ben precise per presentare domanda, inoltre, è soggetta a proroga annualmente. Un Lettore ha inviato una mail chiedendo ai nostri esperti fino a quando può presentare domanda.

Pensione e Legge 104: la data della prossima domanda

Il quesito del Lettore: "Salve, assisto mia madre da due anni è invalida al 100% e prende anche l'indennità di accompagnamento. Per assisterla devo continuamente assentarmi, il patronato mi ha detto che posso accedere alla pensione anticipata, ma mi devo sbrigare. Io ho 64 anni e 32 anni di contributi. Mia mamma abita con me da due anni. Mi potreste aiutare a capire cosa fare e quali sono i tempi per fare domanda? Grazie".


In effetti, è possibile accedere alla pensione APE sociale che permette di uscire dal lavoro a 63 anni di età e minimo 30 anni di contributi nel caso di "caregiver". Per questa tutela è richiesta la convivenza con il lavoratore almeno sei mesi dalla domanda. L'APE sociale scade il 31 dicembre 2021, salvo nuova proroga nella Legge di Bilancio. Il Governo sta studiando la nuova riforma pensione e prevede la proroga dell'APE sociale con un rafforzamento dei requisiti.

In effetti chi decide di uscire dal lavoro con questa misura deve affrettarsi a presentare domanda, in quanto l'ultima possibilità per inviare l'istanza all'INPS è il 30 novembre (domanda tardiva). La domanda sarà considerata ad esaurimento fondi. Quindi, consigliamo al nostro Lettore di presentare domanda il primo possibile.

Anche considerando che al momento non c'è nessuna certezza che l'APE Sociale sia prorogata, l'ultimo rapporto dell'OCSE ha richiamato il Governo italiano a rientrare nei limiti di reddito ai livelli prima del Covid. Inoltre, ha chiarito che la spesa sulle pensioni è troppo alta e consiglia di seguire la linea delineata dalla Legge Fornero, denominata anche la riforma di "lacrime e sangue".

Angelina Tortora

Giornalista iscritta all'Ordine dei Giornalisti Campania e ragioniera commercialista iscritta all’ordine dei Revisori Ufficiali dei Conti. Esperta in ambito fiscale e previdenziale, sempre vicino al Lettore nel disbrigo di pratiche e nello svolgimento di quesiti su varie tematiche previdenziali e fiscali. Esperta SEO e formazione.

Articoli collegati