Scuola

Università, la svolta: si potranno conseguire due lauree in contemporanea

L'ultimo provvedimento accettato alla Camera permetterà agli studenti di ogni università di ottenere due lauree in modo simultaneo, ecco come

Era già da un bel po' di tempo che si vociferava della possibilità di studiare due corsi di lauree diverse all'università. E, finalmente, dopo qualche anno, è arrivata la conferma proprio in questi giorni. Adesso ogni studente indeciso potrà scegliere due corsi di laurea e seguirli senza ostacoli. Al fine del suo duplice percorso, dunque, si ritroverà due volte laureato in più di una materia. La proposta di legge fu presentata nel 2019, prima dell'arrivo della pandemia e soltanto adesso è stata presa in considerazione. Per la precisione, il provvedimento è stato accettato dalla Camera dei deputati con 387 voti favorevoli e nessun contrario. Adesso, però, bisognerà aspettare la decisione del Senato.

Basta indecisione sull'università: adesso gli studenti potranno ottenere due lauree in simultanea

Si tratta di una bella notizia per tutti quei giovani che non sanno assolutamente che strada prendere dopo le scuole superiori. Ogni anno, infatti, i ragazzi e le ragazze, freschi di maturità, sono indecisi almeno su due corsi di laurea da seguire. Ma da adesso in poi nessuna legge potrà più ostacolarli.


Nello specifico, quello che è accaduto in questi giorni, ha visto l'abolizione del regio decreto del 31 agosto 1933, n.1592. Secondo tale norma, infatti, non era possibile per gli studenti conseguire in modo contemporaneo due lauree all'università. Qualora il Senato dovesse accettare ed essere d'accordo con la decisione della Camera metterebbe fine ad una legge durata più di 80 anni.

Bisogna, però, fare delle precisazioni. Come largamente detto sopra, lo studente potrà iscriversi solo a due diversi corsi di laurea. Per adesso, secondo quanto pubblicato da giornali autorevoli, sappiamo che il provvedimento è rivolto alle lauree e a quelle magistrali. Lo stesso discorso vale per i master, dottorandi e corsi di specializzazione. Inoltre, lo studente potrà conseguire le due lauree in due università diverse, o in istituti e scuole superiori con ordinamento speciale.

Ma è possibile anche cambiare la disposizione dei corsi prima citati. Ad esempio, ci si potrà iscrivere ad un corso di laurea e in contemporanea ad un master. Insomma, è stata garantita un'ampia libertà di scelta. L'unico divieto imposto è che non ci potrà iscrivere allo stesso corso si studi in due università differenti.

Un asso nella manica in più per affrontare il mondo del lavoro

Il relatore della proposta, Alessandro Fusacchia, senza troppi giri di parole, parla di come la legge possa entrare in vigore già dal prossimo anno accademico. Inoltre, come tanti altri deputati, Fusacchia ritiene che tale provvedimento possa permettere ai giovani di formarsi su discipline molto diverse tra di loro. Un ragionamento, questo, che permetterebbe ai ragazzi di tentare più strade nel mondo del lavoro. Infine, per quanto riguarda l'aspetto economico, non è ancora possibile sapere come saranno gestite le tasse ed altre spese.

Intanto, segnaliamo le ultime dichiarazioni di Patrizio Bianchi per quanto riguarda la possibile eliminazione dei 24 CFU.

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati