Mondo

Chi è lo Spiderman in udienza dal Papa nell’udienza del 23 giugno scorso?

Chi l'avrebbe mai detto che un giorno ci sarebbe stato Spiderman in udienza dal Papa? La storia di un ragazzo straordinariamente ordinario

Spesso si dice che non sempre i supereroi non indossano il mantello, ed è vero. Alcuni di loro, infatti, indossano una tutina aderente colorata, una maschera e non combattono i cattivi. Ma portano allegria e serenità a bambini meno fortunati di altri. Menomale che questi supereroi esistono ancora, hanno diverse età e come quelli nei fumetti hanno una vita normale quando smettono di vestire il mantello o la tutina. Il supereroe di cui vogliamo parlare non ha poteri sovrannaturali, ma è un ragazzo come tanti che, però, ha il grande dono dell’empatia. Lo scorso 23 giugno 2021 è stato avvistato uno di loro: Spiderman in udienza dal Papa. Qual è la sua storia? Chi si cela dietro la tutina da ragno rossa e blu?

Strano, ma bello: Spiderman in udienza dal Papa, cosa ci faceva lì?

Tra i vari fedeli seduti ad ascoltare l’udienza generale di Papa Francesco nel cortile di San Damaso in Vaticano c’era anche lui, Spiderman. Ha indossato la sua immancabile tutina aderente, ha ascoltato quanto detto in udienza e infine gli si è avvicinato il Papa. Il pontefice l’ha salutato, i due si sono stretti la mano ed il supereroe gli ha portato in dono la sua celebre maschera.


Qual è il suo nome? Qual è la sua storia? Perché si è vestito da Spiderman per l’occasione? Lui si chiama Mattia Villardita ed è famoso come “Lo Spiderman in corsia”. Già da questo appellativo non è difficile capire cosa faccia nella vita.

Di anni ne ha 28, è originario della Liguria e dall’anno 2017 dopo aver finito di lavorare indossa i panni dell’Uomo Ragno e visita i bambini malati nei vari ospedali pediatrici della Regione. La sua missione non ha trovato ostacoli nemmeno con la quarantena forzata: ha fatto compagnia ai suoi piccoli amici speciali con le videochiamate, senza mai mancare a un appuntamento.

Questo suo alter ego è nato dopo un episodio non proprio felice della sua vita. All’età di 22 anni ha cominciato a perdere peso e a sentirsi molto stanco. Da lì l’amara scoperta: aveva una malattia cronica intestinale al primo stadio per fortuna sintomatica. Così ha deciso di cambiare tutto e aiutare chi si ritrova, giovanissimo, ad affrontare la sfida più difficile della propria vita.

Le altre missioni del giovane supereroe

Ma Mattia è già noto ai più. Oltre ad essere andato travestito da Spiderman in udienza dal Papa, nel mese di dicembre 2020 è diventato Cavaliere della Repubblica per iniziativa del presidente Sergio Mattarella. Il suo impegno, la sua costanza e la sua devozione l’hanno portato a uno dei più importanti riconoscimenti italiani, anche se confessa che i veri eroi sono i bambini.

Infine, tra le ultime missioni di cui sarà protagonista è l’arrivo nelle pediatrie del Gemelli assieme alla banda musicale della Polizia per volere dell’Ispettorato di pubblica sicurezza vaticano.

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *