Mondo

Green Pass: il Vaticano impone l’obbligatorietà

La sede pontificia ha dichiarato come l'accesso in Vaticano è consentito ai soli vaccinati e dunque ai possessori del Green Pass.

Per far fronte all'emergenza da COVID-19 anche la sede pontificia ha deciso di prendere importanti provvedimenti. Sembra infatti che l'accesso in Vaticano sia limitato ai soli vaccinati e dunque ai possessori del Green Pass. È importante sottolineare come l'obbligo non varrà in tutte le occasioni. In questo articolo si procederà a chiarire quando sia necessaria e non.

Green Pass: il Vaticano cambia strada

Anche il Vaticano ha preso una decisione in merito al contenimento del virus. Da oggi sarà necessario essere in possesso della certificazione verde e quindi aver aderito alla somministrazione di uno dei vaccini riconosciuti dall'UE. Ricordiamo tra questi Pfizer, Moderna, Astrazeneca e Johnson. Questo obbligo però non verrà esteso in tutte le occasioni.


Il comunicato dichiara come per tutti i cittadini e visitatori sia necessario mostrare il Green Pass al corpo della Gendarmeria solo quando si vuole entrare nella città del Vaticano e nelle aree del trattato Lateranense, senza voler partecipare ad una funzione religiosa. Diverso è il discorso di tutti i fedeli che vorranno assistere ad una celebrazione liturgica. Per loro non sarà necessario esibire la certificazione verde ma sarà necessario rispettare le regole vigenti in Vaticano e al di fuori di esso per prevenire la diffusione dell'infezione. Tra queste si invita a lasciare la struttura alla fine della messa e dunque di non occuparla per troppo tempo se non strettamente necessario.

Chiesa e Scienza: uniti per vincere questa battaglia

Ci si trova di fronte ad una importante decisione presa dalla sede pontificia. Questo permetterà a tutti i fedeli di visitare e sostare in Vaticano con una maggiore garanzia di sicurezza e protezione rispetto agli scorsi mesi.

Insomma si tratta di un segno importante di come chiesa e scienza si trovino in stretto contatto tra loro per mirare al bene comune e a limitare i danni d'infezione che ci permetteranno di ritornare pian piano alla vita di ogni giorno, anche in campo religioso.

Alessandro Cortese

Amante del mondo videoludico, cerco di stare al passo con gli aggiornamenti, di appassionare colui che legge e coloro che si affacciano per la prima volta a questo meraviglioso mondo.

Articoli collegati