Mondo

Prendere sabbia e conchiglie dal mare è vietato e nuoce all’ambiente, ecco perché

Portare dal mare della sabbia e conchiglie è un'abitudine errata che facciamo da sempre. Lo stesso vale anche per sassi e piante

Purtroppo quando ci rechiamo in vacanza, per lo più in zone balneari, capita spesso di raccogliere sabbia e conchiglie per portarle a casa come ricordo di quel momento. All'inizio potrebbe sembrare un gesto banale, ingenuo. Ma, in realtà, è tutto l'esatto opposto. Infatti, raccogliere la sabbia, le conchiglie, i sassi e le piante non solo comporta delle multe salate, ma aggrava la natura. Si tratta di una "novità" per alcuni poiché sin dalla nostra infanzia siamo quasi stati abituati a farlo. Non perché lo volessero i nostri genitori, ma perché mossi dall'innocenza di catturare con qualcosa il posto rimasto nel nostro cuore. Ebbene, proprio ultimamente sta emergendo l'altra faccia della medaglia che non conoscevamo. Vediamo cosa accade alla natura quando viene sottratta da tali esseri e le multe a cui si potrebbe andare incontro.

Basta portare a casa sabbia e conchiglie come souvenir, è illegale

Chi condanna questa abitudine ormai, purtroppo, ben radicata, è il Codice della Navigazione. Portarsi a casa qualcosa del genere per poi averlo come un soprammobile è davvero un peccato. In questo modo la natura viene privata della sua bellezza e la sua stessa salute è a rischio. È necessario che tutto resti lì dov'è sempre stato, anche se si tratta di un corallo morto. Solo in questo modo si può evitare di deturpare l'ecosistema. Sarebbe il minimo da fare dopo l'inquinamento che ogni giorno noi uomini produciamo senza renderci conto.


Iniziamo proprio dalle conchiglie, sicuramente le più raccolte sulla sabbia. Queste sono un reperto naturale, necessarie per la sopravvivenza dei molluschi. In pratica sono la casa mobile o il rifugio di qualsiasi piccolo animale che vuole nascondersi dagli animali predatori.

Inoltre, assieme alle rocce, sabbia e piante, sono fondamentali per garantire il giusto equilibrio all'ambiente. Esse sono dotate di carbonato di calcio, un nutriente del loro guscio che garantisce la stabilità per l'ambiente marino. Come? Diventa necessario per costruire i nidi degli uccelli e sono substrato per tutte le piante marine. Allo stesso modo, sempre questa sostanza, è fondamentale per proteggere le alghe e i granchi.

Di conseguenza, se ogni piccolo animaletto non trova una conchiglia in cui rifugiarsi può essere più facilmente divorato dall'animale più grande. Questo, dunque, riduce la presenza degli organismi nel mare. Poi, la sottrazione anche della più piccola conchiglia può comportare l'erosione delle spiagge. Un esempio concreto è avvenuto in Spagna. L'assenza eccessiva delle conchiglie, sottratte dai turisti, ha comportato una diminuzione della presenza di pesci. In fatto di multe si rischiano addirittura 3 mila euro.

L'importanza del rispettare la natura che ci circonda in ogni sua veste

Per quanto riguarda la sabbia, prenderne un po', metterla in una bottiglia e portarla a casa impoverisce il paesaggio naturale marino che rischia l'erosione. Lo stesso accade coi sassi e ai fiori di montagna. Ad esempio, le specie che si trovano in alta quota in via d'estinzione sono tutelate da leggi apposite.

Allo stesso modo, c'è anche un limite di estirpazione di fiori non protetti. Chi è preso in flagrante a rubare pezzi di scogliere può rischiare una multa di 500 euro. Mentre, estirpare questi fiori protetti comporta una multa anche di 12 mila euro.

Insomma, tutti questi dati dovrebbero farci ragionare e farci capire che nelle scuole bisognerebbe insegnare maggiormente il rispetto per l'ambiente. Di conseguenza, anche i genitori a casa dovrebbero contribuire a impartire tale lezione.

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati