Mondo

Vivere con intensità e non perdersi durante il cammino della vita

Il commento al Vangelo secondo Padre Gabriele oggi è intitolato: “Vivere con intensità e non perdersi durante il cammino della vita"

La strada che percorriamo ogni giorno è piena di insidie, di incertezze, di paure, ma anche di tanta felicità, affetto e amore. Ed è per questo non bisogna smarrirsi.

Vivere con intensità e non perdersi durante il cammino della vita

In effetti, bisogna essere come i bambini perché sanno aprire le braccia verso coloro che li amano, inoltre, ignoriamo la bellezza del nostro futuro che dipende solo da noi.


Ecco il commento al Vangelo secondo Padre Gabriele: "Chi non porta la propria croce e non viene dietro di me, non può essere mio discepolo" Luca 14, 25-33 (v.27). Commento

Gesù ci insegna un pò di furbizia utile per vivere e non sciupare le proprie forze. Dio ci vuole per sè in esclusiva e non vuole dividere il nostro cuore e la nostra mente con altri. È il diritto di un Padre di occupare il primo posto nella vita del figlio. Ma quando Dio occuperà il primo posto nella nostra vita, ci potrà rendere grandi e felici, sapremo vivere con intensità la nostra vita personale e familiare e, tramite nostro, potrà arrivare a sostenere a fare felici anche i nostri cari, ma se Dio non occupa il primo posto in noi, non potrà fare nulla di tutto questo perché non potrà avere quella libertà di azione che deve concedergli la nostra libera volontà.

Quanto amore e tenerezza nel raccogliere colui che si è smarrito

"Rallegrati con me, perché ho trovato la mia pecora che era perduta". Luca 15, 1-32 (v.6)

Commento

È commovente la parabola della pecorella smarrita e ci dimostra con quanto amore il nostre Padre del cielo ci viene a cercare anche se l'abbiamo offeso e potrebbe castigarci. Ma, appunto per questa grande tenerezza di Dio, anche tu non puoi sempre vivere come una pecora sbandata. Devi darti una regolata ed usare la tua intelligenza che deve servire al tuo interesse personale ed alla tua felicità. Dio ti sta cercando, ma tu lasciati trovare, fai quello che puoi per aumentare la tua fede e per amarlo con vero amore vissuto nella tua quotidianità.

Articoli collegati