Mondo

Wuhan, torna l’incubo Coronavirus: nuovi casi tra gli abitanti

Cina e Wuhan, torna l'incubo pandemia. A tutta la popolazione sarà fatto il tampone molecolare

La Cina, e precisamente a Wuhan, torna l'incubo Coronavirus, a causa dei nuovi contagi che si stanno avendo in questi ultimi giorni; gli abitanti molto preoccupati. La decisione presa dalle autorità è a dir poco drastica, il metodo è quello della prima pandemia, l'inizio della fine per il mondo intero. Proprio nel capoluogo di Hubei, dove scoppiò il primo focolaio, si è deciso di sottoporre a tamponi molecolari obbligatori, per tutti gli 11 milioni di abitanti. È bastato trovare sette positivi per arrivare a questa decisione.

Wuhan, torna la paura Coronavirus

Come capitò nello scorso aprile del 2020, dopo la caduta del lockdown, furono stabiliti e poi effettuati, i tamponi per tutti gli abitanti di Wuhan. Si torna alle stesse misure che furono prese a gennaio 2020 per cercare di contrastare una possibile nuova ondata della pandemia.


I casi positivi trovati non sono tanti, ma si vuole evitare il ripetersi della situazione avuta a fine 2019. Viene annunciato dalle maggiori reti di televisione e dei giornali che alcune zone è stato istituito già un lockdown, per ora solo cautelativo, ma pronto ad essere trasformato in definitivo.

La situazione Covid in Cina

La Cina e tutti i suoi abitanti, sono molto preoccupati di questa ondata di nuovi contagi che si stanno avendo, 98 nella sola giornata di domenica. La variante Delta si sta espandendo ed ha raggiunto già una ventina di città; in alcune sono state prese alcune drastiche decisioni, tra cui il rinvio della riapertura delle scuole.

I contagi interni riferito a tutte le attività didattiche, sono 55, e alcuni anche gravi. Si consiglia a tutti gli insegnanti e agli studenti, di evitare quanto più possibile di viaggiare.

La città con più casi è Jiangsu, 40, poi anche due a Pechino e nello Hubei, uno anche a Yunnan e Hainan. Insomma, il timore che possa ritornare la pandemia in Cina è una possibilità reale, ed è giusto che si stia in allerta.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, formazione tecnica e fiscale, dopo anni di consulenza in azienda e presso CAF. Mi occupo anche dell’area Finanza, Economia, Fisco, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza e Fisco, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Aiutano il Lettore nel disbrigo di pratiche e consigli su come evitare multe salate. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati