Politica

Covid, è emergenza: possibile coprifuoco alle ore 20,00 e lockdown a Pasqua e Pasquetta

Domani andrà in vigore il nuovo Dpcm di Draghi per l'emergenza Covid, ma non si esclude che possa essere cambiato se la situazione peggiora

Dalla mezzanotte di oggi, parte il nuovo Dpcm, il primo dell’era Draghi; le misure decise qualche giorno fa, con i dati dei contagi che si sono registrati negli ultimi giorni, siamo in piena emergenza, sembrano già non adatte al momento critico che si sta vivendo, per l’emergenza Covid e le sue varianti, almeno per mezza Italia. I dati di ieri ci continuano a dare un peggioramento della situazione, circa 23mila contagi, 339 morti e tanti ricoveri in terapia intensiva, con molti ospedali al collasso.

Possibile coprifuoco alle ore 20,00 e lockdown a Pasqua

Le misure che andranno in vigore domani, con il nuovo Dpcm, nonostante siano state decise pochi giorni fa, sembrerebbero non bastare a combattere la curva dell’epidemia di questi giorni. Come già sta accadendo in alcuni comuni del paese, si sta procedendo al coprifuoco anticipato alle ore 20,00; sul tavolo, la discussione di fissare le stesse regole avute nel periodo natalizio, anche durante quello di Pasqua.


Il capo dell’Istituto Superiore della Sanità, Brusaferro, lancia l’ipotesi del coprifuoco alle ore 20,00, che significherebbe, per tutte le attività, chiudere alle ore 19,00. Per i giorni festivi e prefestivi, come accaduto per le feste natalizie, instaurare le zone rosse, con bar, ristoranti e negozi chiusi e confini comunali sbarrati; se la situazione dovesse peggiorare, non è escluso che anche la riapertura di cinema e teatri, fissata per il 27 marzo, potrebbe essere rinviata.

Secondo la maggior parte degli esperti, si dovrebbe ricorrere ad un ultimo e stretto lockdown, con tanti sacrifici da parte dei cittadini, prima della svolta finale, che dovrebbe arrivare con la campagna vaccinale. Alcune decisioni, sono a discrezione dei comuni dove c’è un’eccessiva contagiosità; vedi il caso della Lombardia, che resasi conto della gravità attuale, non ha aspettato il venerdì e la decisione del Governo, ma da stanotte ha deciso per la zona arancione scuro, che significa divieto totale di spostamento tra i comuni, tranne per necessità o lavoro.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, mi occupo anche dell’area Finanza, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *