Politica

Draghi a Bologna: le cose vanno fatte anche se si rischia di diventare impopolari

Pronto il super Green pass del premier Draghi: obbligatorio per il settore pubblico e privato?

Nel Consiglio dei Ministri di giovedì si andrà quasi sicuramente verso l'estensione del Green pass, ancora molta tensione con Matteo Salvini per il premier Draghi. Il leader della Lega si dice d'accordo con Zaia per quanto riguarda l'uso limitato del certificato verde. Ricordiamo intanto che la Lombardia è l'unica Regione italiana ad aver raggiunto l'obbiettivo richiesto, arrivare all'80% della popolazione vaccinata.

Super Green pass: questa è l'idea del Governo

Nel prossimo Coniglio dei Ministri in programma giovedì, si va verso l'estensione del Green pass, questo riferito da varie fonti del Governo. Certo l'estensione a tutto il settore pubblico, ancora incerto il discorso sui privati. Draghi avrebbe dichiarato che a volte si possono fare scelte impopolari, ma che possono servire a tornare presto alla normalità, ed è questa la funzione del super Green pass.


La replica di Salvini, che non condivide l'idea di Draghi, farebbe sapere che con l'estensione del Green pass al pubblico e al privato, porterebbe l'Italia ad essere l'unica Nazione in Europa ad adottare questa norma. Con l'estensione del Green pass al pubblico e al privato porterebbe ad aumentare anche i limiti di capienza per gli eventi di ogni tipo.

Sempre a Bologna il premier ribadisce che la campagna vaccinale deve continuare ad andare avanti, la pandemia deve essere ancora combattuta.

Quando entrerebbe in vigore il super Green pass?

La previsione di entrata in vigore del super Green pass, è previsto per metà ottobre. Il premier Draghi sembra avere le idee chiare, si era un attimo fermato per far calmare gli animi, in particolare di Salvini. La richiesta del leader della Lega era quella di fare milioni di tamponi gratis, ma idea fortemente respinta da Palazzo Chigi.

Ma dopo la ripresa a pieno ritmo delle fabbriche e delle scuole, il premier Draghi vuole dare un'accelerata per cercare di scongiurare nuove chiusure.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, formazione tecnica e fiscale, dopo anni di consulenza in azienda e presso CAF. Mi occupo anche dell’area Finanza, Economia, Fisco, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza e Fisco, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Aiutano il Lettore nel disbrigo di pratiche e consigli su come evitare multe salate. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati