Benessere

La liquirizia un gustoso rimedio per la nostra salute ma senza farne un uso eccessivo

La liquirizia un gustoso rimedio per la nostra salute ma senza farne un uso eccessivo perché ci sono alcune controindicazioni.

La liquirizia introdotta in Europa dai frati domenicani nel XV secolo è, sin da quell'epoca, conosciuta per le sue capacità digestive, depurative ed antinfiammatorie e per l'uso in campo gastronomico, cosmetico ed erboristico. Nel campo gastronomico un ottimo digestivo è la crema liquirizia, un liquore fresco e semplice da preparare in casa.

La pianta è la glycyrrhiza una erbacea perenne originaria dell'Asia sudoccidentale, diffusa anche in Eurasia, Australia ed Americhe, è conosciuta come glycyrrhiza glabra. Normalmente vengono utilizzate le radici che sono le più ricche di glicirrizina e flavonoidi.


La liquirizia un gustoso rimedio per la nostra salute: proprietà benefiche

Per le sue proprietà antinfiammatorie ed antisettiche è utile per curare le macchie cutanee derivanti dall'esposizione solare o dall'età. Poi, nel trattamento di acne, brufoli, psoriasi, eczemi e dermatiti e per la prevenzione delle problematiche della bocca come afte e mal di gola.

Un'altra funzione riconosciuta dalla medicina  è la capacità della liquirizia di contrastare il mal di stomaco e i disturbi del fegato. Inoltre, grazie all'effetto antispastico esercitato dai flavonoidi, si rivela indicata per la cura dell'ulcera gastrica, delle gastriti nervose e dei crampi.

Si può assumere sotto forma di bastoncini, confetti, polvere o succo mentre le radici possono essere masticate o utilizzate per la preparazione di infusi, unguenti e tisane. Bisogna però prestare molta attenzione alle quantità assunte e farne sempre un uso moderato perché la liquirizia ha, come controindicazioni, sia l'aumento della pressione sanguigna che la ritenzione idrica.                                     

Liquirizia e coronavirus dalla nutraceutica una sorprendente scoperta
Liquirizia e coronavirus: dalla nutraceutica arriva una sorprendente scoperta per realizzare farmaci naturali nella lotta al virus

Consigliamo anche le acque aromatizzate, che nelle giornate di caldo intenso, donano un piacevole benessere. Sono facili da preparare e gli ingredienti sono naturali. Qui alcuni consigli utili e la ricetta semplice da mettere in pratica: acque aromatizzate, un piacevole benessere in giornate afose.

Dott. Bruno Cotronei

Bruno Cotronei, magistrato emerito ha svolto per 37 anni l'attività giurisdizionale iniziando correnti di valutazione giuridica utilizzate ora anche dalle Alte Corti; studioso di storia e scienza dell'alimentazione ha approfondito ricerche, per la prima, sull'età contemporanea e,per la seconda,sulle fibre alimentari e la loro incidenza sul regime alimentare; cultore di sport e giornalismo è stato un atleta amatoriale e ha collaborato per molti anni con il Gruppo Editoriale Pellegrini di Cosenza.

Articoli collegati