Salute

Cancro alla prostata, andare spesso in bagno di notte non è buon segno

Andare ad urinare troppo spesso durante la notte è un primo campanello di allarme per il cancro alla prostata. Ecco perché

Il cancro alla prostata, purtroppo, non finisce di sorprendere. Anche un piccolo particolare, che viene spesso sottovalutato, può essere un segnale di allarme. Più precisamente, stiamo parlando dell'abitudine di alcuni uomini di recarsi in bagno troppo spesso durante la notte. Alcuni potranno pensare che il motivo di tale atteggiamento sia la troppa acqua che si beve durante la giornata. Oppure, chi ama conciliare il sonno con delle tisane le accuserebbe di quanto detto. Altri ancora pensano, invece, che sia tutta colpa della troppa verdura e frutta che si mangiano a pranzo o a cena. Ebbene, non è affatto così. Anzi, il motivo che si nasconde dietro questa abitudine è, sfortunatamente, più semplice di quello che si pensa.

Il primo segnale che annuncia la presenza del cancro alla prostata

Il cancro alla prostata è molto comune tra gli uomini come il cancro alla pelle. A prescindere dal sesso, però, quasi tutte le tipologie di tumore sono silenziose. È raro, infatti, accorgersi di qualche sintomo. Anzi, nella maggior parte dei casi li si scorge per puro caso, magari facendo delle visite per altri problemi.


Ma per quanto riguarda il cancro alla prostata, l'urina è un elemento fondamentale da tenere in grande considerazione. Ed è questo il fulcro di uno studio scientifico riportato sulla "National Library of Medicine". Più in particolare, il team ha scoperto come l'abitudine di andare troppo spesso in bagno durante la notte non sia affatto una cosa normale.

Gli studiosi hanno dimostrato come tale esigenza altro non è che una pressione sull'uretra da parte di un corpo estraneo, ovvero il tumore. L'uretra è quel tubo che si occupa di trasportare l'urina partendo dalla vescica. Dinanzi a una situazione simile, dunque, l'ideale sarebbe recarsi subito dal proprio medico curante e fare i dovuti esami.

I soggetti che rischiano di più e gli altri sintomi

Come detto, in linea generale, il cancro alla prostata è una malattia che colpisce gli uomini. Più nello specifico, tutti coloro che hanno superato i 50 anni e che magari hanno avuto un caso del genere in famiglia. Per quanto riguarda gli altri sintomi legati alla patologia, questi sono dolori al bacino oppure all'anca e mal di schiena.

Altri segnali di allarme sono le perdite di sangue nell'urina o nello sperma e la perdita di peso in modo del tutto improvviso e immotivato. A questi si aggiungono anche le difficoltà nell'ottenere e mantenere un'erezione.

Per quanto riguarda l'urina, invece, bisogna stare attenti ad alcune situazioni. La prima fra tutte è la difficoltà nello svuotare la vescica, la seconda sono le gocce improvvise dopo aver fatto pipì. Ma anche un flusso debole della stessa e accorgersi che la vescica non si è svuotata del tutto. Infine, anche "perdere" la pipì prima di recarsi in bagno e un bisogno, nato dal nulla, di urinare.

Intanto, segnaliamo il possibile collegamento tra demenza e dieta.

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati