Coronavirus

Prenotazioni aperte per il vaccino Johnson&Johnson: come prenotarsi e dove

Prenotazioni aperte per il vaccino Johnson&Johnson in Lazio. Vediamo insieme come e dove prenotarsi. La fascia prenotazioni è 50-59 anni.

Continuano ad arrivare le dosi dei vaccini in Italia. Dopo la Moderna, il Pfizer e il tanto polemizzato AstraZeneca, in arrivo anche il Johnson&Johnson. Dalla fine di maggio, infatti, le prenotazioni sono aperte per il vaccino Johnson&Johnson in Lazio.

Ad annunciarlo è la pagina Facebook della Regione “Salute Lazio”. Secondo quanto riportato sul social, la fascia interessata è compresa fra il 50 e i 59 anni, per poi occuparsi gradualmente dei più giovani. Le prenotazioni, come per i vaccini precedenti, è possibile effettuarle in farmacia,


Prenotazioni aperte per il vaccino Johnson&Johnson: come prenotarsi in farmacia.

A partire dal 20 maggio sarà possibile recarsi in farmacia ed effettuare la propria prenotazione al vaccino. Le somministrazioni inizieranno quattro giorni dopo, il 24 maggio 2021.

Come per i vaccini precedenti, la procedura è molto semplice. Basterà recarsi alla farmacia più vicina con i propri dati o prenotarsi personalmente attraverso la piattaforma specifica.

Attualmente il vaccino è monodose, ma non si esclude la possibilità di una seconda dose futura, a seconda della disponibilità della regione.

Come per i vaccini precedenti, anche in questo caso sono state allestite zone apposite dove avverrà la somministrazione del vaccino.

Si utilizzeranno, nella maggior parte dei casi, strutture esterne come i gazebo, similmente a quanto fatto con i tamponi. Queste strutture verranno usate in modo alternato oppure ne saranno allestite di nuove, in base alle disposizioni del comune. I farmacisti sono pronti e saranno in grado di agire in sicurezza.

Queste le parole a riguardo di Alfredo Procaccini, vicepresidente di Federfarma di Roma.

Possibili effetti collaterali: come riconoscerli e come fare.

Come per i vaccini precedenti, vi possono essere possibili effetti collaterali. Nel caso di gravi sintomi, è necessario rivolgersi urgentemente al proprio medico. In particolare la paura più grande relativa al vaccino Johnson&Johnson è lo sviluppo di una tromboembolia e/o trombocitopenia.

I sintomi ad essi associati in particolare sono: respiro affannoso; dolore toracico; gonfiore alle gambe o dolore addominale persistente.

Sara Caliendo

Ho 19 anni e frequento l'università di Scienze e tecniche psicologiche a Caserta. Ho fin da piccola una grande passione sia per la lettura che per la scrittura, motivo che mi ha portato ad avvicinarmi al mondo del giornalismo. Non mi pongo limiti e sono sempre disposta a cimentarmi in nuove esperienze. Ciò mi porta a scrivere in diversi campi, con una predisposizione per 'Viaggi, arte e cultura' e la categoria 'Mondo'.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *