Concerti

Enrico Caruso: a cento anni dalla morte sei mesi di eventi

Un programma di sei mesi dedicato a Enrico Caruso, da luglio a dicembre. La Campania renderà omaggio al tenore napoletano che con la sua voce ha fatto e fa sognare, in occasione dei cento anni dalla scomparsa

È un eco importante la figura di Enrico Caruso. Il grande valore simbolico della sua canzone entrata nella leggenda è attestato da altri artisti di grande calibro. Luciano Pavarotti disse una volta: “Se canto il pop è colpa di Caruso”. Per non parlare dell’eterno omaggio di Lucio Dalla a Enrico Caruso. La Regione ha preparato un ricco programma di appuntamenti in onore del grande tenore e uomo.

Il programma di omaggi a Enrico Caruso

Gli eventi coinvolgeranno le principali realtà artistiche e culturali del territorio, come il Teatro San Carlo, il Trianon e la Fondazione Ravello. Si tratta di dieci appuntamenti.


Il primo si è tenuto il 18 luglio a Sorrento con il concerto di Gigi Finizio a Villa Fiorentino.

Il 28 luglio ci sarà la consegna della cappella Caruso. Essa è sottoposta in questi giorni a una completa ristrutturazione a spese della Regione. Ora può accogliere al meglio chi vuole rendere omaggio alla tomba del tenore al cimitero di Santa Maria del Pianto. Inoltre, nella stessa sera si accenderanno riflettori anche alla Reggia di Caserta. Qui si terra il concerto dell’orchestra filarmonica del teatro Verdi di Salerno guidata da Daniel Oren e che accompagna il tenore Vittorio Grigolo.

Il giorno dopo, invece, a Ravello ci sarà il concerto dell’orchestra del Teatro San Carlo e il tenore Juan Diego Florez.

Il 1 agosto è prevista l’esibizione di due tenori del Metropolitan di New York, per attestare la grande fama di Caruso negli Usa.

Il 2 agosto Geppy Gleijieses terrà al Teatro Trianon “Caruso vive”, una serata di reading, musiche e proiezioni. Il 19 settembre al Teatro San Carlo l’orchestra diretta da Mario Armiliato guiderà i tenori Francesco Meli, Francesco Demuro e Freddie De Tommaso.

Nello stesso sito, il 30 settembre Giuliana Muscio dirigerà l’anteprima di “The greatest singer in the worls”, documentario sull’artista. A dicembre si inaugurerà la mostra “Enrico Caruso da Napoli a New York”.

Consulta tutti gli eventi nella nostra sezione spettacolo

L’importanza del programma

Il governatore della regione Vincenzo De Luca ha sottolineato:

“abbiamo messo in piedi eventi con l’aiuto di tanti intellettuali, proponendo Caruso nei suoi diversi aspetti, nella sua arte, nella sua voce, nella sua vita privata, nella sua sofferenza umana, nel rapporto tormentato che ha avuto con Napoli, come spesso capita ai figli di questa terra che non vengono amati come necessario. Abbiamo fatto un atto di omaggio a un artista straordinario e a un uomo del sud di grande umanità”.

Sara Luisa Grimaldi

Sono Sara! Ho 22 anni e sono laureanda in lingue. La scrittura è la mia costante fin da bambina. Sono appassionata di animali, del buon cibo e della mia città!

Articoli collegati