Televisione

Sanremo, Amadeus conferma che ci sarà Fiorello al prossimo Festival

Anche per la sua terza conduzione Amadeus vuole con sé l'amico storico. Fiorello, anche l'anno prossimo, sarà il mattatore della kermesse

Via via iniziano ad essere svelati i primi indizi sulla prossima edizione del Festival di Sanremo. Tra dubbi e incertezze, Fiorello è stato confermato come co-conduttore della kermesse musicale assieme all'amico di sempre Amadeus. Si tratta di una bella notizia per tutto il progetto. In effetti, l'edizione dell'anno scorso si è salvata soprattutto per la grande ironia dello showman siciliano. È solo grazie alla sua bravura che ha risollevato gli animi dello spettacolo. Sicuramente anche i brani in gara dei vari artisti hanno allietato i telespettatori, ma senza un artista del calibro di Fiorello sarebbe stato tutto monotono. Insomma, dopo scommesse su scommesse, Fiorello torna alla Rai e gli italiani non vedono l'ora di scoprire cosa avrà in serbo per loro il mattatore. A comunicarlo, poi, tra bellissime parole di stima e affetto, ci ha pensato proprio Amadeus.

Non c'è Sanremo senza Fiorello, così Amadeus presenta l'amico di sempre

Poche settimane fa Amadeus aveva fatto parlare di sé per una sorta di passo indietro. La questione riguardava i giovani artisti emergenti. Infatti, nella prossima edizione del Festival non ci saranno più le Nuove Proposte, ma si parlerà di Sanremo Giovani. Con questa modifica il conduttore di Ravenna fa un passo indietro ai tempi della conduzione di Claudio Baglioni. Cambia il meccanismo e la forma, ma non la sostanza.


Dopo una simile notizia si pensava che per avere altre informazioni in merito bisognasse aspettare almeno dicembre. E invece no perché Amadeus ha deciso di stupire tutti adesso. Durante una sua ospitata in queste sere presso il programma "Porta a porta" di Bruno Vespa, il direttore artistico ha lanciato lo scoop. Ovviamente la questione era inevitabile. E alla domanda di Vespa riguardo ad una possibile presenza di Fiorello al Festival, Amadeus non ha potuto trattenersi dal dare la bella notizia.

Le parole dedicate all'amico sono brevi, ma bastano per far capire la stima professionale che prova nei confronti dello showman siciliano. Per non parlare, poi, del grande affetto che ormai li tiene legati da più di 35 anni. E così, senza troppi giri di parole ha dedicato all'amico le seguenti dichiarazioni.

"Tu sai che Fiorello è come se fosse mio fratello. Io non avrei mai potuto fare il primo Sanremo, così come è stato fatto, e tanto meno il secondo Sanremo, se io non avessi avuto Rosario con me”. In aggiunta, ritiene che mai avrebbe potuto condurre per la terza volta senza colui che ritiene essere il più grande showman del panorama italiano.

Cosa vedremo nella prossima edizione? I tanti dubbi

Al momento, però, oltre alla modifica sottoposta alle Nuove proposte non si è ancora in grado di avere nemmeno una panoramica generale di cosa vedremo in TV. Allo stesso modo è ancora troppo prematuro anche solo poter ipotizzare la partecipazione di alcuni cantanti alla gara. Stessa cosa riguarda il pubblico: ci sarà in studio oppure no? Si deciderà di pagare dei figuranti come propose l'anno scorso Amadeus? Resterà la formula dell'alternanza di conduttrici? Insomma, bisogna ancora pazientare un po'.

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati