Tecnologia

WhatsApp, memoria piena; ecco come fare per liberarla

Se il nostro cellulare ha una memoria piena è sicuramente per via di WhatsApp. Esiste, però, un modo per poterla liberare facilmente

Ritrovarsi la memoria piena del proprio cellulare è una scocciatura davvero enorme se pensiamo al lavoro che bisogna fare per liberarne un po’. A riempirla sono sicuramente le foto o i video di cui difficilmente riusciamo a fare a meno perché sono dei ricordi importanti. Dall’altra parte ci pensano anche le varie applicazioni che scarichiamo; che si tratti di un gioco o meno, tutto riempie la nostra memoria. Così ci ritroviamo l’avviso del sistema che ci invita ad alleggerirlo il più presto possibile e tra le cause scopriamo esserci anche WhatsApp. Pur sapendo che non basta soltanto disinstallare l’app, come possiamo liberare la nostra memoria esterna dai contenuti di WhatsApp?

Memoria piena e la colpa è tutta di WhatsApp, come devo fare?

Diventata un’applicazione di vitale importanza, è quasi assurdo pensare di potersi separare da WhatsApp. Eppure, è proprio l’app a riempire la nostra memoria più di tutte le altre senza che noi ce ne accorgiamo. Usandola praticamente per tutto, tra audio, foto, stickers e documenti inviati tra un contatto e un altro, l’app mangia quasi la maggior parte della memoria.


Esistono, però, due modi per poter liberarla da ogni minima azione che l’app compie. Il primo modo vale sia per gli Android che per i cellulari iOS. Iniziando proprio dai primi, tutto ciò che bisogna fare è cliccare sui tre puntini in alto a destra e poi sulla voce Impostazioni. Ancora un altro clic su Spazio e dati e infine sulla dicitura Gestisci spazio.

Per quanto riguarda gli iOS bisogna direttamente cliccare sulla voce Impostazioni presente in basso a destra, saltando quindi solo il passo dei tre puntini in alto. Poi anche qui basterà cliccare su Spazio e dati e subito dopo su Gestisci spazio.

A tal proposito si aprirà una finestra che permetterà di visualizzare tutto lo spazio occupato dall’app e quello lasciato libero. Segue, poi, un elenco di chat disposte in base allo spazio che occupano. Cliccando su ognuna di essa si prenderà visione di ogni loro contenuto e decidere, dunque, cosa eliminare e cosa no.

Il secondo trucco

Infine, esiste un secondo metodo infallibile per liberare la nostra memoria piena evitando a noi stessi tutto il lavoraccio prima riportato. Si tratta di una sorta di metodo che aiuta anche la persona più distratta in assoluto a evitare di riempirsi la memoria. Anche qui bisogna cliccare sulla voce Impostazioni e poi su Spazio e dati.

Arrivati a questo punto, si avrà la possibilità di decidere se scaricare i media, oltre a scegliere quali di essi poter scaricare. In tal modo si eviterà di scaricare i file in automatico che ci arrivano su WhatsApp. Saremo noi a decidere in chat quale media poter scaricare e quale no: l’unico gesto da fare sarà toccare il singolo file per far partire il download.

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *