Viaggi, arte e cultura

A Capodimonte si ricorda il grande Gianni Rodari, il programma dedicatogli

Il Real Bosco di Capodimonte a Napoli diventa l'atmosfera perfetta per parlare di Gianni Rodari, l'amatissimo scrittore per l'infanzia

Tante attività in arrivo per questo week end di fine settembre nel ricordo di Gianni Rodari. Così, il Real Bosco di Capodimonte diventa lo scenario ideale per ricordare il famosissimo ed amatissimo scrittore dell'infanzia che ha accompagnato ognuno di noi. Si tratta di un programma composto da eventi molto diversi tra di loro a cui potranno partecipare sia i più piccoli, ma anche i loro genitori. Tre giorni, da questo venerdì 24 a domenica 26, fatti di laboratori di scrittura, di disegno, educatori, artisti e autori. Ognuno di loro presenterà qualcosa per intrattenere il pubblico e non mancheranno gli spettacoli di burattini e varie attività di animazione. Sarà dato ampio spazio agli stornelli, alle famose filastrocche e a cantastorie che ammalieranno tutti i presenti. Vediamo com'è possibile partecipare e tutte le informazioni dettagliate sull'evento.

Spazio a Gianni Rodari nel Real Bosco di Capodimonte, cosa c'è da sapere

Data la situazione in cui ci troviamo, è doveroso informare che si potrà partecipare ai tre giorni dedicati all'autore Gianni Rodari solo ed esclusivamente su prenotazione. Infatti, sarà possibile farlo, fino ad esaurimento dei posti, cliccando sul sito di CoopCulture. L'evento che si protrae per questi tre giorni fa parte delle Giornate Europee del Patrimonio, annunciate proprio qualche settimana fa in Campania.


Grazie a tale manifestazione sarà possibile scoprire, per i più piccoli, e riscoprire, per i più grandi, la grande figura dello scrittore e pedagogista. Celebri, infatti, sono le filastrocche di Rodari o anche i suoi tanti libri lasciati ai bambini e ai ragazzi di ogni età. E infatti saranno proprio le sue storie ad essere narrate con vari metodi di intrattenimento.

Sappiamo che sono accolti i bambini dai 4 anni in su. Nello specifico, poi, la moltitudine di eventi presentati avranno luogo nei prati dinanzi a il Cellaio, quindi nel Real Bosco di Capodimonte. L'ingresso è collocato presso Porta Piccola che si trovata dinanzi alla struttura ospitante la mostra dedicata a Santiago Calatrava.

Meteo permettendo, gli eventi si verificheranno nel maestoso bosco. Qualora, invece, dovesse piovere ci si trasferirà nel Museo. In tale occasione è da segnale come gli spettacoli di stampo teatrale e le presentazioni saranno svolti in Sala Burri, mentre i laboratori in Sala Mele.

Come si può partecipare? Tutte le informazioni dettagliate

Si può partecipare ai vari eventi in modo del tutto gratuito fino ad esaurimento dei posti per i piccoli e i ragazzi. A differenza di loro, invece, gli adulti potranno accedervi pagando un biglietto di soli 2 euro. Tale costo permetterà loro anche di visitare le diverse collezioni presenti nel Museo. Necessario, poi, è essere in possesso del Green Pass e dei documenti di identità. Quest'ultima regola non riguarda i bambini al di sotto dei 12 anni e coloro che sono esenti alla vaccinazione presentando la certificazione medica ideona.

Consultabile qui la locandina:

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati