Viaggi, arte e cultura

Gallerie d’Italia: opere di Vincenzo Gemito a Palazzo Zevallos Stigliano, Napoli

A Palazzo Zevallos Stigliano si trovano le opere di Vincenzo Gemito. Sono esposti autoritratti e sono in mostra una serie di figure di donne. Attraverso di esse si nota l’ossequio del Naturalismo napoletano da parte dell’artista conosciuto come “o’ scultore pazzo”.

Vincenzo Gemito fu un orafo e scultore, nato nel 1852 e morto nel 1929 a Napoli. Il suo vero cognome era Genito, ma ci fu un errore nella trascrizione. Fu un ragazzo poi uomo dalla vita non semplice. Abbandonato dai genitori dopo essere stato riposto nella ruota degli esposti dello Stabilimento dell’Annunziata, adottato e cresciuto in una famiglia poverissima. Inoltre, più avanti sarà tormentato da profondi squilibri psichici, che lo costringeranno a lunghe pause dalla sua attività creativa. Ma fin da piccolo ha manifestato il suo talento. Le opere di Vincenzo Gemito testimoniano la sua alta malleabilità artistica.

Gallerie d’Italia: le opere di Vincenzo Gemito a Napoli

A Napoli alle Gallerie d’Italia sono conservate le opere  più importanti di Gemito. Queste opere risalgono agli anni Settanta dell’Ottocento e gli anni Venti del secolo scorso. Egli non solo era un abile scultore, ma anche capace di padroneggiare la matita, il carboncino, l’inchiostro, l’acquerello, la sanguigna, la tempera bianca. Il suo repertorio, quindi, si compone sia di terrecotte, bronzi, teste, che di disegni.


Tra questi, attraverso i suoi autoritratti osserviamo i cambiamenti dolorosi della sua fisionomia. Le figure di donne, invece, ci testimoniano l’influenza ricevuta dai modelli seicenteschi e la sua appartenenza al naturalismo napoletano. Alcuni esempi sono: “La zingara”, oppure “Busto di fanciulla napoletana”, “Testa di filosofo” (queste due rappresentano la sua instancabile ricerca plastica), “Il fiociniere”, “Moretto”, “Scugnizzo” (le ultime tre sono terrecotte). Inoltre, ha realizzato ritratti di personaggi famosi in bronzo.

Quando e dove

Gallerie d’Italia di Napoli si trova in Via Toledo, 185. È aperta dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 19, ed il sabato e la domenica, dalle 10 alle 20. È consigliata la prenotazione online. Il costo del biglietto è di 5,00 euro (intero), 3,00 euro (ridotto, per over 65 e under 26) e gratuito per gli under 18. È disponile l’audioguida, al costo di 1,00 euro nell’app MuseOn.

È possibile consultare qui tutte le mostre, eventi e viaggi.

Sara Luisa Grimaldi

Sono Sara! Ho 22 anni e sono laureanda in lingue. La scrittura è la mia costante fin da bambina. Sono appassionata di animali, del buon cibo e della mia città!

Articoli collegati