Viaggi, arte e cultura

I fari d’Italia, splendide sentinelle dei mari

I fari d'Italia, splendide sentinelle dei mari lungo tutte le coste dello Stivale, posti incantevoli e meravigliosi da visitare.

I fari d’Italia, costruzioni dal fascino particolare.Tra le innumerevoli bellezze delle coste italiane. Un posto di prim’ordine spetta ai fari che colpiscono nella loro originalità architettonica da porti storici. In cima a costoni rocciosi, su promontori suggestivi o spuntando da isolotti e scogli in mezzo al mare. Sono costruzioni splendide come quelle poste sulle coste oceaniche di Spagna, Irlanda, Francia e Gran Bretagna o sulla costa est degli Stati Uniti.

I fari d’Italia

in Italia numerosi sono i fari di grande interesse paesaggistico ed un viaggio lungo le nostre coste alla scoperta dei più belli sarebbe un’idea originale da sperimentare. Tra questi giganti che controllano il mare, il più famoso è la Lanterna di Genova simbolo della città e che consiste in una torre medievale. Probabilmente del Trecento, all’epoca della Repubblica Marinara ed è uno dei fari più antichi d’Europa che, con i suoi 117 metri, è il più alto del Mediterraneo ed il quinto al mondo. Sempre in Liguria vi è il faro di Camogli che si staglia su una delle baie più caratteristiche della costa ligure nonché quello di Portofino posto su un promontorio roccioso.


Posti meravigliosi

A Trieste vi è il vecchio faro detto della Vittoria, una  meravigliosa opera d’arte realizzata negli anni venti dello scorso secolo. Ubicato sul Poggio di Gretta a 60 metri sul livello del mare, nelle colline che circondano la città. Il Fanale di Livorno è una struttura dell’epoca medievale ed appartenuta alla Repubblica Marinara di Pisa.

Molto caratteristici sono il faro di Capel Rosso sull’isola del Giglio e quello della Guardia sull’isola di Ponza che si innalza su un costone roccioso. Nelle isole di fronte Napoli si possono ammirare il faro del Porto di Ischia e quello di Punta Carena a Capri entrambi risalenti al XIX secolo.

Non meno interessanti sono – in Puglia – i fari di Vieste, Punta Palascia ad Otranto e San Cataldo di Lecce. Mentre, in Sardegna, particolare per le sue caratteristiche è il faro dello Scoglio  di Mangiabarche posto su un promontorio isolato come, anche, quello di Strombolicchio nelle Isole Eolie a largo della Sicilia. 

Lo Stato italiano e i fari d’Italia

Lo Stato, proprietario delle strutture, permette – da alcuni anni e tramite apposite concessioni ai privati emesse attraverso l’agenzia del Demanio. La trasformazione e  l’utilizzo di queste costruzioni come BeB, alberghi e ristoranti.

Dott. Bruno Cotronei

Bruno Cotronei, magistrato emerito ha svolto per 37 anni l'attività giurisdizionale iniziando correnti di valutazione giuridica utilizzate ora anche dalle Alte Corti; studioso di storia e scienza dell'alimentazione ha approfondito ricerche, per la prima, sull'età contemporanea e,per la seconda,sulle fibre alimentari e la loro incidenza sul regime alimentare; cultore di sport e giornalismo è stato un atleta amatoriale e ha collaborato per molti anni con il Gruppo Editoriale Pellegrini di Cosenza.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *