Viaggi, arte e cultura

In Spagna le opere del Museo del Prado di Madrid arrivano in strada in luoghi del tutto casuali

Ben 20 riproduzioni a grandezza naturale di alcune opere del Museo del Prado decorano la città di Madrid suscitando stupore nei suoi abitanti

L’arte inonda le strade della capitale della Spagna, ovvero Madrid, e desta la curiosità dei suoi abitanti. Mentre ci si reca a fare la spesa o si è in motorino è facile distrarsi e restare folgorati dalla bellezza di queste opere. Si tratta di un’iniziativa del Museo del Prado che ha deciso di portare l’arte fuori dalle sue mura. Questa arriva nella vita frenetica di tutti i giorni di ogni persona, dai bambini agli adulti. Per la precisione, si tratta di 20 riproduzioni a grandezza naturale di alcuni dei capolavori che il museo conserva. Una strategia diretta che vuole invitare gli spagnoli a recarsi nel museo e recuperare momenti di alta cultura che la pandemia ha tolto.

Le opere scappano dal Museo del Prado, la strabiliante iniziativa a Madrid

L’iniziativa è davvero molto importante e non interessa il solo Museo del Prado. Questo, essendo il più grande museo di Spagna, si propone come una sorta di testimonial di una campagna culturale. Il messaggio è chiaro: gli spagnoli devono ritornare a visitare i musei, di qualsiasi dimensione e genere essi siano.


Il nome dell’iniziativa è diretto: “A la vuelta de la esquina”, che significa, letteralmente, “dietro l’angolo”. E in effetti è quello che sta accadendo tra le strade della capitale spagnola. Con la bellezza di queste fedelissime riproduzioni, che vengono scambiate per gli originali, si promuove un ritorno alla normalità.

Eppure c’è da sottolineare come, a differenza nostra, il Museo del Prado non abbia mai chiuso le sue porte agli spettatori. Ma è anche vero che con una pandemia di questa portata di certo nessuno se l’è sentita di visitarlo. Proprio adesso che le cose stanno migliorando un po’ alla volta, è il Prado a cercare i suoi visitatori, senza aspettarli.

Gli spagnoli torneranno a visitare l’arte? La sfida di Madrid

“A la vuelta de la esquina” è un’iniziativa nata dalla collaborazione tra l’amministrazione comunale di Madrid e con i partner Iberia e Telefónica. Per incentivare i cittadini a recarsi al museo le copie resteranno in città per ben 3 settimane. La speranza è quella di invogliare il pubblico a tornare tra le grandi sale del museo prima dei tempi ipotizzati.

Fiduciosi del raggiungimento del loro scopo, l’amministrazione di Madrid e i suoi partner hanno pensato davvero in grande. Le copie fedeli sono in strada con tanto di cornice e didascalia illustrativa. Inoltre, a differenza di quelle vere, hanno un codice QR con la quale è possibile conoscere maggiori informazioni sull’opera. Una strategia, questa, che vuole stuzzicare la curiosità dei passanti.

Il museo, inoltre, diventa anche social pur di riveder popolate la sue sale. Infatti, sta invitando tutti gli spagnoli a condividere le foto che ritraggono i passanti davanti ai quadri con l’hashtag #VuelvealPrado. Traduzione? “Ritorna al Prado”.

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *