Cronaca

AstraZeneca perché la gente continua a morire di trombosi?

Sono in tanti coloro che si chiedono come mai con AstraZeneca la gente continua a morire di trombosi. Uno studio racconta cosa fare.

Purtroppo, succede ancora, molte persone dopo aver ricevuto la dose di vaccino AstraZeneca muoiano di trombosi. Ma come mai tutto ciò? Perché con il vaccino AstraZeneca la gente continua a morire di trombosi? Un gruppo di ricercatori tedeschi hanno scoperto il motivo della trombosi, dopo aver avuto la somministrazione del seguente vaccino.

Individuato in un farmaco del prodotto dell’azienda farmaceutica (anglo svedese), le cause di morte dovute al farmaco tedesco. Infatti, riscontrato nelle persone che sono al di sotto dei 60 anni, e che soffrivano anche di diverse patologie fisiche.


Inoltre, il rischio di trombosi e molto più alto nei pazienti che hanno avuto il Covid.

Diverse sono le ricerche sul perché con il vaccino AstraZeneca la gente continua a morire di trombosi

È emerso, che le trombosi causate dal vaccino tedesco AstraZeneca, si siano verificati nella maggior parte in soggetti che avevano già contratto il Covid. Inoltre, gli eventi di trombosi si sono verificati in persone che erano al di sotto dei 30 anni.

Nel frattempo, continuano le ricerche per scoprire altre motivazioni su quanto sta succedendo sul vaccino in questione.

Il professor Paul Harrison afferma: “Ci sono preoccupazioni circa le possibili associazioni tra vaccini e trombosi, che inducono i governi e le autorità di regolamentazione a limitare l’uso di determinati vaccini. Tuttavia, dobbiamo avere fiducia, è l’unica arma”.

Insomma, basta somministrare il vaccino AstraZeneca a pazienti che non rientrano nella categoria prefissata, e i decessi non dovrebbero più verificarsi. Bisogna mantenere il rispetto per coloro che non rientrano nella fascia di età del vaccino, cercando di evitare ulteriori decessi, che purtroppo si sono verificati negli ultimi periodi.

Sospesa la seconda dose del vaccino

Di recente è stato annunciato che sarà sospesa la somministrazione del vaccino AstraZeneca come seconda dose. Pertanto, si è deciso di sostituire le dosi con Pfizer o Moderna. Ma molte le persone che non sono d’accordo allo scambio di mix, ed è per questo è concesso il libero arbitrio di decidere se continuare la seconda dose con AstraZeneca oppure con gli altri vaccini in questione.

Per evitare un eventuale dose diversa è possibile chiedere al proprio medico di base, un certificato dove si afferma che il paziente non aderisce al mix vaccinale.

Giovanna Russo

Mi chiamo Giovanna, e vivo al centro storico di Napoli. Ho ed ho una passione sin da bambina ed è quella di viaggiare e scoprire posti nuovi, culture diverse tradizioni nuove e luoghi da esplorare.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *