Fisco

Ascensore in condominio con Legge 104, IVA al 4% e sconto del 50% in fattura

FAQ aggiornate sulle agevolazioni per installazione di un ascensore in condominio con Legge 104 per abbattimento delle barriere architettoniche.

Abbattimento delle barriere architettoniche con l’installazione di ascensore in condominio con Legge 104, con quali agevolazioni fiscali? C’è bisogno dell’assemblea condominiale? Sono queste alcune delle domande che un Lettore ha posto all’Esperto risponde tramite la mail dedicata esperto.informazioneoggi@gmail.com.

Ascensore in condominio con Legge 104, IVA al 4% e sconto del 50% in fattura: FAQ aggiornate

Il quesito del Lettore: Egregi consulenti, vi scrivo per avere un Vs parere su una questione che ci sta angosciando tanto e che abbiamo necessità di risolvere.


Nel nostro condominio composto da 4 scale,  già sono stati installati 2 ascensori esterni  a spese di pochi condomini disabili e no.

Ora vorremmo installarlo anche noi all’esterno della nostra scala (siamo in 10 nella scala, però solo in  7 siamo d’accordo a sostenere la spesa, infatti abbiamo trovato anche una ditta che ci fa lo sconto in fattura del 50% (cosa molto gradita e determinante per alcuni condomini che non hanno capienza fiscale sufficiente).

Premetto che non ci sono in programma lavori trainanti che potrebbero facilitare il tutto.

Tra noi 7 condomini ultrasessantacinquenni, che vorremmo sostenere la spesa dell’ascensore, c’è  una signora invalida al 75% che ha anche la 104 (art.3 comma 3)  con la seguente diagnosi: Depressione endoreattiva grave in soggetto con K portio trattato chirurgicamente.

Il nostro amministratore non è certo che questa invalidità e 104 siano idonee per farci installare l’ascensore e farci godere dei relativi benefici.

Vi chiedo con molta umiltà di aiutarci con la vostra professionalità, ne abbiamo veramente bisogno, perché abbiamo  necessità di installare questo ascensore. Fatichiamo sempre di più a raggiungere i nostri appartamenti, gli anni si fanno sentire  e non è facile  chiedere e appellarsi alla solidarietà condominiale.

Spero che rispondiate presto a questi quesiti perchè dobbiamo prendere delle decisioni urgenti, intanto vi ringrazio in anticipo e con tutto il cuore per i consigli che vorrete darci. T.C.

In seguito le domande e le risposte dell’Esperto.

Le domande poste e le risposte

Domanda. È vero che ci sono vari tipi di invalidità e disabilità idonee per installare un ascensore?

Risposta. Si, ci sono delle regole ben precise. Nello specifico possono beneficiare delle agevolazioni per interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, le seguenti categorie:

a) disabili con limitazioni funzionali o menomazioni permanenti di carattere motorio o non vedenti;

b) coloro che hanno a carico fiscalmente persone con disabilità permanente;

c) i condomini dove risiedano le categorie di beneficiari sopra elencate.

In riferimento alla patologia indicata consiglio di verificare con il medico di base se rientra nella categoria a).

Approvazione dell’assemblea condominiale per installazione ascensore

Domanda. Alla luce di quanto sopra e dei vari incentivi, bonus ecc. attualmente in vigore, come dobbiamo impostare la richiesta dell’installazione di questo ascensore? Basta l’assemblea di scala? Di quali quorum assembleari necessitiamo?

Risposta. La Legge n. 13/89 all’art. 2 stabilisce che le delibere condominiali che riguardano interventi per l’eliminazione delle barrire architettoniche sono valide se approvate dall’assemblea di condominio, in prima o in seconda convocazione.

Inoltre, deve prevedere la maggioranza prevista dall’art. 1136 del Codice civile. In poche parole, sono valide le assemblea in prima convocazione approvate con la maggioranza degli interventi o almeno la metà del valore dell’edificio. In seconda convocazione, la delibera condominiale è valida con i voti di un terzo dei partecipanti al condominio e almeno un terzo del valore dell’edificio.

Può succedere che il condominio si rifiuti di deliberare. In questo caso il disabile o chi esercita la podestà o tutela, può installare la struttura a proprio spese.

IVA al 4% e detrazione fiscale del 50% e sconto in fattura

Domanda. L’IVA va calcolata al 4% o al 10%? È vero che se facciamo i lavori dell’ascensore per usufruire dello sconto in fattura del 50% dobbiamo chiedere il permesso al condominio. Questo perché il codice fiscale del condominio resta bloccato per fare ulteriori lavori con relativi agevolazioni e bonus fintanto che noi non finiamo con l’installazione del nostro ascensore?

Risposta. La Legge di Stabilità 2021 ha confermato la detrazione fiscale IRPEF al 50% anche per interventi che prevedono l’abbattimento delle barriere architettoniche per un importo massimo di 96.000 euro. Tra gli interventi anche l’ascensore rientra tra le opere agevolabili.

In riferimento all’IVA al 4% l’Agenzia delle Entrate nella risposta all’interpello n. 3 del 13 gennaio 2020, ha chiarito che possono fruire dell’applicazione dell’IVA al 4% anche sugli interventi effettuati per l’abbattimento delle barriere architettoniche. L’IVA al 4% spetta indipendente dello stato di invalidità a condizione che l’opera rispetti le specifiche tecniche indicate nella normativa.

È possibile fruire dello sconto al 50% direttamente in fattura. In riferimento al permesso del condominio abbiamo spiegato sopra che per poter effettuare i lavori l’assemblea condominiale deve ottenere la maggioranza.

Non ci risulta nessun blocco del codice fiscale del condominio per fruire di ulteriori agevolazioni. Comunque, se i lavori sono fatti in condominio il codice fiscale dello stesso deve essere indicato nei bonifici e lo stesso deve effettuare tutti gli adempimenti normativi per fruire delle agevolazioni.

A cura di Andrea Napolitano

Esperto risponde

Invia una domanda agli esperti di InformazioneOggi.it, Andrea Napolitano e Annalisa Giordano. Il servizio è semplice e gratuito. I temi trattati riguardano l'ambito fiscale, giuridico, amministrativo, previdenziale e agevolazioni disabili. Scrivici: esperto.informazioneoggi@gmail.com o WhatsApp +39 379 122 7826

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *