Economia

Riscatto del fondo pensione al 50% nel contratto di espansione, la risposta Covip

Riscatto del fondo pensione in modo parziale nel contratto di espansione, la risposta arriva dalla Covip con chiarimenti precisi.

Riscatto parziale del fondo pensione nel contratto di espansione, è l'oggetto che la Covip ha fornito ad un contribuente. L'ente precisa che è consentita la possibilità del riscatto parziale (ai sensi del Decreto Legislativo n, 252/2005 all'articolo 14, comma 2, lettera b) per i lavoratori iscritti alla previdenza integrativa. Inoltre, che decidono di aderire alla risoluzione del rapporto di lavoro in modalità anticipata. Questo significa che il lavoratore si trova all'incirca distante 60 mesi dalla pensione di vecchiaia o anticipata.

Riscatto del fondo pensione in modo parziale nel contratto di espansione, la risposta Covip

In altre parole il lavoratore che aderisce all'esodo incentivante può riscattare il 50 per cento della propria contribuzione versata nel fondo pensione, come evidenzia Covip.


Ricordiamo che i fondo pensione permettono di aderire alla Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA) con un anticipo pensionistico di 5 o 10 anni dall'età pensionabile per la pensione di vecchiaia.

I requisiti per accedere a questa misura si dividono in due categorie: lavoratori disoccupati di lunga durata che distano dieci anni dalla pensione di vecchiaia. Oppure, lavoratori che distano cinque anni dalla pensione di vecchiata.

Il requisito contributivo richiesto è di minimo 20 anni. Inoltre, almeno cinque anni di contributi devono essere versati in un fondo di previdenza complementare. La sottoscrizione ad un fondo è un requisito fondamentale.

Fondo pensione: gli aspetti da valutare

Esistono vari tipi di fondi pensione, ricordiamo che permettono numerose agevolazioni fiscali. Gli aspetti da valutare sono molteplici, che vanno dalla deduzione annuale fino a 5.164 euro, alla possibilità di anticipare la pensione. Ma bisogna considerare anche i costi dei fondi pensione. Qui, tutti gli aspetti della pensione integrativa, il divario tra benefico e oneri.

Nuova Riforma pensioni allo studio

Nel frattempo il Governo a breve approverà la nuova Riforma pensioni con discordanze nella maggioranza, le misure inserite nel Documento programmatico non piacciono ai sindacati e al Pd, mentre, Salvini presenta altre proposte. Ma, i tempi stringono e questa settimana potrebbe essere decisiva. Riforma pensioni: scontro tra Lega e Pd su Quota 102 e 104, si cerca di trovare una difficile intesa

Angelina Tortora

Giornalista iscritta all'Ordine dei Giornalisti Campania e ragioniera commercialista iscritta all’ordine dei Revisori Ufficiali dei Conti. Esperta in ambito fiscale e previdenziale, sempre vicino al Lettore nel disbrigo di pratiche e nello svolgimento di quesiti su varie tematiche previdenziali e fiscali. Esperta SEO e formazione.

Articoli collegati