Cerco lavoro

Polizia di Stato, nuovo concorso per 1227 allievi: tutte le informazioni principali

Dalla domanda presentazione alla scadenza passando per l'iter di selezione: ecco il nuovo concorso per lavorare nella Polizia di Stato

È stato emanato un nuovo bando di concorso per poter servire la nostra nazione nella Polizia di Stato. Come sempre, anche questa volta, il concorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed risulta essere il numero 56 in data del 16 luglio 2021. Si tratta di un bando rivolto a ben 1227 allievi agenti che vi potranno partecipare attraverso lo svolgimento di alcune prove e per titoli. Il bando, però, è rivolto solo ed esclusivamente alla categoria militare dei VFP1, ovvero ai "volontari in ferma prefissata di un anno". Ma anche ad un'altra categoria militare, ovvero i VFP4, sigla che sta ad indicare "i volontari in ferme prefissata di 4 anni in servizio o congedo". Si potrà presentare la domanda di partecipazione entro e non oltre le ore 23: 59 del giorno 16 agosto 2021. Ecco di seguito tutte le informazioni da conoscere.

Diventare agenti nella Polizia di Stato, i requisiti fondamentali da avere

Tra i requisiti riportati nel bando di concorso c'è anche quello dedicato all'età. Infatti, possono presentare domanda solo ed esclusivamente candidati che non abbiano compiuto 26 anni. Come anticipato sopra, inoltre, sono necessari per tale bando anche i titoli di studio.


Pertanto è necessario essere in possesso del diploma di licenza media per i soli volontari delle Forze Armate in servizio o in congedo al 31 dicembre 2020. Ed è anche richiesto il diploma di maturità per i tutti i volontari che si sono arruolati nelle Forze Armate dalla data del 1° gennaio 2021.

Le prove d'esame previste dal nuovo bando di concorso

Passiamo, adesso, alle prove d'esame necessarie da svolgere per poter superare il concorso. Questo si articola in 5 prove. Si inizia con quella scritta, ovvero bisognerà rispondere ad un questionario con risposte multiple. Tali domande saranno pubblicate solo 20 giorni prima dalla prima prova sul sito istituzionale.

La seconda prova è quella fisica che consiste nei seguenti esercizi: corsa di 1000 metri, piegamenti sulle braccia e salto in alto. La terza è un accertamento psico-fisico, la quarta è costituita da vari accertamenti di tipo attitudinale e infine la quinta prevede la valutazione dei titoli.

Tutti coloro che vinceranno il concorso dovranno frequentare un corso di formazione dalla durata di 10 mesi. Otto di questi saranno trascorsi presso le Scuole/Istituti di formazione della Polizia di Stato. Invece, i restanti due vedranno l'applicazione pratica di quanto appreso in uffici diversi dalla propria regione di origine. Solo al termine di questo percorso potranno considerarsi agenti a tutti gli effetti e servitori nella Polizia di Stato.

Come posso fare domanda?

Infine, passiamo alle due diverse modalità per fare domanda. I candidati potranno proseguire nell'atto attraverso due strumenti di autenticazione.

Il primo è lo SPID, ovvero Sistema Pubblico di Identità Digitale, attraverso le loro credenziali. Password e username, dunque, potranno essere richiesti presso uno degli identity provider accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale (A.G.I.D.).

Il secondo modo per fare domanda è attraverso il Sistema d'identificazione digitale "Entra con Cie". Qui bisognerà servirsi della propria Carta di Identità elettronica.

Katia Russo

Ciao, sono Katia, sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Salerno e attualmente sto continuando il percorso magistrale. Sono una grande curiosona, mi piace conoscere e trasmettere quante più notizie originali riesco a trovare. Adoro leggere, scrivere, disegnare, il cinema, la musica, l’arte e la cultura.

Articoli collegati