Pensioni

Come cambiare lBAN per ricevere la pensione INPS

Come cambiare IBAN per ricevere la pensione INPS senza ritardi o sospensione, la procedura semplice e veloce.

Può accadere che si cambia banca e, quindi, cambiano le coordinate bancarie (IBAN). In questo caso bisogna comunicare le nuove coordinate per ricevere gli accrediti automatici, tipo pensione, NASPI, eccetera. Ma come cambiare l’IBAN per ricevere la pensione INPS? Verifichiamo la procedura da eseguire per ricevere la pensione senza interruzione per effetto di cambio banca.

Cambio IBAN e nuova procedura condivisa dal 10 aprile 2020

Se si riceve l’accredito della pensione su un conto corrente bancario e poi si cambia banca, bisogna comunicare il prima possibile le nuove coordinate all’INPS, per evitare complicazioni.


È possibile fare la comunicazione attraverso la procedura telematica in modo semplice e veloce. Bisogna essere in possesso delle credenziali INPS (SPID, PIN dispositivo, Carta di identità elettronica e CNS).

Per chi ha poca dimestichezza con gli strumenti telematici, può rivolgersi direttamente alla banca o alle Poste Italiane e procedere con la modifica dell’IBAN per l’accredito della pensione.

Dal 10 aprile 2020 il procedimento è cambiato. Infatti, gli Istituti bancari e Poste Italiane, prima di procedere ai pagamenti delle pensioni INPS, verificano se c’è coincidenza tra i dati identificativi del titolare della pensione e l’intestatario o cointestatario del conto corrente. Il controllo avviene tramite un sistema informatico condiviso chiamato “Data Base Condiviso”.

Quindi, il primo controllo dell’accredito della pensione, per eventuali anomalie, avviene direttamente dalle banche e da Poste Italiane.

Come cambiare l’IBAN per ricevere la pensione INPS

Comunque, è possibile comunicare, attraverso la procedura dedicata online del sito INPS, la variazione dell’ufficio pagatore.

Come sopra indicato, per accedere sono richieste le credenziali INPS. Dopo l’accesso, il servizio permette di visualizzare la schermata con i dati inerenti alla pensione: categoria, numero e tipologia di pensione.

A questo punto, bisogna cliccare su nuova domanda e inserire i dati anagrafici, compreso l’indirizzo e-mail. Poi, cliccare sulle modalità di riscossione e selezionare il nuovo Istituto bancario dove dovrà essere accreditata la pensione.

Infine, selezionare la casella modalità di pagamento e inserire il nuovo codice IBAN; salvare e inviare.

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Ho collaborato con diversi quotidiani online. Esperta di contabilità e di tutti gli adempimenti fiscali e previdenziali. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità, argomenti che riguardano il mondo della scuola, economia e fisco per aiutare a districarsi nel mondo complesso della burocrazia. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *