Mondo

Gli Stati Uniti chiedono a Israele sicurezza per i giornalisti, l’AP scioccata e inorridita

L'AP inorridita e scioccata per l'attacco alla Torre Jala che ospitava i media. Gli Stati Uniti chiedono ad Israele sicurezza per i giornalisti.

In Israele la situazione è sempre più complicata. Gli Stati Uniti chiedono a Israele di garantire la sicurezza dei giornalisti. L’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha appena in un twitter dichiara: “abbiamo comunicato direttamente agli israeliani di garantire la sicurezza dei giornalisti e dei media indipendenti, si tratta di una responsabilità fondamentale”.

Gli Stati Uniti chiedono a Israele sicurezza per i giornalisti

L’edificio a Gaza occupato dagli uffici media stranieri, ha avuto l’avviso dai militari israeliani di evacuare la torre. Al momento non ci sono notizie di vittime.


La torre di Jala, è distrutta dall’attacco aereo israeliano. La torre ospitava anche gli uffici dell’agenzia di stampa Associated Press (AP).

L’AP è inorridita e scioccata dall’attacco israeliano.

Ecco la dichiarazione del suo presidente e CEO, Gary Pruitt pubblicata sulla BBC News e tradotto dalla nostra redazione:

“Siamo scioccati e inorriditi dal fatto che l’esercito israeliano abbia preso di mira e distrutto l’edificio che ospita l’ufficio di AP e altre organizzazioni di notizie a Gaza. Conoscevano da tempo la posizione del nostro ufficio e sapevano che i giornalisti erano lì. Prima dell’attacco è arrivato un avvertimento che l’edificio era sottoposto all’attacco.

Stiamo cercando informazioni dal governo israeliano e siamo impegnati con il Dipartimento di Stato americano per cercare di saperne informazioni.

Questa situazione è incredibilmente inquietante. Abbiamo evitato per un pelo una terribile perdita di vite umane. Una dozzina di giornalisti AP e freelance erano all’interno dell’edificio e fortunatamente siamo riusciti ad evacuare in tempo l’edificio”

Inoltre, prima che l’edificio fosse colpito, il corrispondente di AP a Gaza Fares Akram ha twittato sull’imminente bombardamento ha dichiarato: “E ora le bombe potrebbero cadere sul nostro ufficio. Siamo corsi giù per le scale dall’undicesimo piano e ora guardiamo l’edificio da lontano, pregando che l’esercito israeliano alla fine si ritiri”.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, mi occupo anche dell’area Finanza, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *