Politica

Dpcm, il primo del Governo Draghi: tutti a casa a Pasqua e Pasquetta

La notizia era nell'aria, la situazione Covid e relativi contagi, non è delle migliori: blindate le feste di Pasqua

La spiacevole notizia se l’aspettavano un po’ tutti; il nuovo Governo Draghi è orientato, con il suo primo Dpcm, a blindare le festività che vedono coinvolte Pasqua e Pasquetta. Le nuove disposizioni, andranno in vigore il giorno dopo dalla scadenza del precedente, il 6 marzo, e rimarrà in vigore fino al 6 aprile.

Nuovo Dpcm, blindate le feste di Pasqua e Pasquetta

I motivi ci sono tutti per prolungare lo stato di emergenza Covid fino a Pasquetta; le varianti sono molto diffuse nel nostro paese, l’Rt è prossimo a superare la soglia di 1. In 5 Regioni italiane, è stata superata già la soglia critica per le terapie intensive del 30%.


Il ministro Speranza non si è tirato indietro e ha voluto seguire un po’ la linea del precedente Governo Conte. La destra, e in particolare Salvini non è d’accordo, reclamando l’apertura serali di ristoranti e di tante altre attività.

Per prendere una decisione definitiva, si aspetta il monitoraggio del venerdì, ma i numeri degli ultimi giorni non confortano. I numeri di ieri confermano l’aumento dei contagi, impressionante il numero che si è rilevato nel bresciano, più di 900 contagi in sole 24 ore. L’Alto Adige prolunga fino al 14 marzo, il lockdown duro.

Il ministro Speranza conferma che le misure restrittive non si possono allentare, si rischierebbe un impennata di contagi. Con le restrizioni e la campagna dei vaccini, si potrà sicuramente arginare i contagi e uscirne quanto prima. Sottovalutare i rischi porterebbe ad una nuova sicura crisi negli ospedali, e non ce lo possiamo permettere.

Proprio negli ultimi giorni, 5 Regioni, in 25 comuni diversi, hanno dovuto istituire delle zone rosse; per questo motivo la strada da seguire è quella di continuare a tenere le Regioni chiuse tra loro, evitando quanto più possibile gli spostamenti.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, mi occupo anche dell’area Finanza, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *