Politica

Governo e Decreto riaperture: iniziano ad esserci delle date

Il Governo vorrebbe riaprire alcune attività il 19 aprile, ma il Cts si oppone e chiede di rispettare i tempi del 30 aprile

La situazione contagi tende a migliorare, anche se il numero delle persone decedute, è ancora alto. Sia il valore Rt nazionale, che le situazioni in alcuni Regioni, tende alla discesa, anche se lentamente. Ma con l’accelerazione dei vaccini, dovrebbe portare la situazione a migliorare nelle prossime settimane. Per questo, per la prima volta, il Governo si sbilancia, e prevede delle date in cui alcune attività potrebbero riaprire; vediamo di cosa stiamo parlando.

Possibile riaperture, il Governo fa delle previsioni

Sappiamo che il Dpcm in vigore, scade il 30 aprile. Ma proprio Draghi ieri, in una conferenza stampa, ha dichiarato che non si esclude, se la situazione migliora ancora nella prossima settimana, che per alcune attività, ci possa essere la possibilità di riaprire già dal 19 aprile.


Per quella data, alcune Regioni potrebbero passare in fascia gialla, che prevederebbe le riaperture di bar, ristoranti, cinema e teatri. In particolare, per le attività all’aperto, potrebbe essere consentito di eseguire servizio ai tavoli, almeno per l’ora di pranzo.

Ai box rimarrebbero ancora quelle attività come palestre e piscine, ma non per lungo tempo. Infatti, la loro riapertura potrebbe essere rimandata solo di qualche settimana, si parla nel mese di maggio.

Per quanto riguarda Silvio Brusaferro e il Cts, questa idea di riaprire prima, rappresenterebbe un rischio; la richiesta è quella di attendere, per tutti, almeno fino al 1° maggio. Lo stesso pensiero, lo ha confermato anche Roberto Speranza, che chiede di attendere fino alla fine del Dpcm del 30 aprile. Riaprire 10 giorni prima, non è che cambia molto la situazione dei commercianti, ma significherebbe, se le previsioni per i vaccini fossero confermati, 5 milioni di italiani vaccinati in più; rischio minore di trasmissione del Covid.

La decisione delle riaperture è comunque rimandata alla data del 16 aprile, giorno in cui se ne saprà sicuramente di più.

Giovanni Barreca

Fondatore e direttore responsabile, mi occupo anche dell’area Finanza, Salute, Motori e Spettacolo. Mi appassiona il mondo della Finanza, ho iniziato a gestire la cosa più difficile a mio avviso, i risparmi della famiglia e da lì è nata la passione. I miei articoli aiutano a comprendere come orientarsi in un mondo pieno di numeri e percentuali. Sono appassionato di tutto ciò che riguarda la cura della persona, lo sport, l’ambiente dello spettacolo. Mio padre era un meccanico e mi ha trasmesso la passione per le auto. Mi piace scrivere su tutto, costanza e passione mi hanno spinto a creare Informazioneoggi.it.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *