Benessere

Colazione proteica: quali sono gli alimenti migliori per farla gustosa e salutare

Colazione proteica: quali sono gli alimenti migliori per fare una gustosa e salutare colazione proteica conciliando gusto e benessere

Abbiamo già affrontato quali sono i benefici nel fare una colazione proteica, soprattutto se si segue un regime dimagrante. Nel precedente articolo, infatti, abbiamo indicato alcuni fattori importanti. Innanzitutto, il controllo del livello di insulina nel sangue. Questo permette di avere un controllo glicemico che riduce i drastici cali di zucchero a metà mattina.

Poi, altro vantaggio è quello di continuare a beneficiare degli effetti del glucagone prodotto durante la notte per l’ossidazione dei grassi.


E, infine, riuscire a sostenere meglio il regime dimagrante perché si avverte di meno la fame.

Ora però, cerchiamo di capire quali sono gli alimenti più indicati per creare un’ottima e salutare colazione proteica, amica della linea e del benessere.

Colazione proteica: quali sono gli alimenti migliori per farla gustosa e salutare

Innanzitutto, dobbiamo dire che fare una colazione proteica, non vuol dire rinunciare ad un sano ed equilibrato apporto di carboidrati. Questo è il motivo per cui possiamo includere senz’altro della frutta, magari non troppo zuccherina. Per esempio sono indicati i frutti di bosco, more, lamponi, mirtilli, ma anche le fragole.

Un’altra fonte di carboidrati, questa volta arricchita anche da una buona quota proteica può essere fornita dall’avena. I fiocchi d’avena, infatti, pur contenendo carboidrati, sono anche ricchi di proteine e hanno il vantaggio di contenere molte fibre che rallentano l’assorbimento degli zuccheri.

Una buona fonte proteica è data dal latte e dai suoi derivati come lo yogurt, in particolare quello greco che ha un quantitativo proteico maggiore, i formaggi e i latticini freschi come ad esempio la ricotta, oppure i fiocchi di latte.

Anche le uova sono un ottimo alimento per la colazione. L’albume ha proteine di altissimo valore biologico, e il tuorlo contiene preziose vitamine e nutrienti come il ferro, il fosforo, il calcio, che giovano anche alla crescita dei più giovani.

Possiamo mangiare anche degli affettati di qualità, come prosciutto crudo sgrassato, bresaola, ma anche affettati di tacchino o pollo.

Per gli amanti del pesce, un’ottima fonte proteica è il salmone, che si può consumare al naturale o affumicato. Ma possiamo mangiare anche il tonno o lo sgombro.

E per gli sportivi o i vegani?

Per i più sportivi, o per quelli che necessitano di una buona integrazione proteica, esistono preparati di proteine in polvere variamente aromatizzati con cui preparare frullati o pancake. Si possono acquistare nei negozi di alimenti sportivi, ed esistono anche di proteine vegetali per chi segue un’alimentazione vegana.

Per i vegani la fonte proteica principale deriva dai legumi. Si può utilizzare ad esempio la farina di ceci o l’hummus a colazione, oppure fagioli all’insalata.

Colazione proteica: frutta secca per tutti

In una colazione proteica, infine, non deve mancare una buona dose di grassi sani come gli omega 3 ed omega 6, che possiamo ricavare dalla frutta secca come noci, mandorle, nocciole, macadamia, anacardi, pinoli ecc. o da un mix di semi di girasole, semi di lino, di zucca, di chia.

Una pillola di conoscenza

Questo spazio, a cura di Francesca Borrelli, ha lo scopo di fornire piccoli spunti di informazione su temi di interesse generale.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *